Come DEPURARE da Adobe i vostri Mac e vivere felici (risparmiando)!

Visto il successo del post di ieri, in cui vi abbiamo suggerito come "DEPURARE" Mac, iPhone e iPad da Microsoft Office e vivere felici, oggi proseguiamo in un filone simile, consigliandovi come FARE A MENO UNA VOLTA PER TUTTE DELL'INTERO PACCHETTO ADOBE, di cui erroneamente si crede ancora di non poter fare a meno. Purtroppo dal primo all'ultimo software proposto da Adobe, installandoli su Mac si va inevitabilmente a combattere con sgradevolissimi effetti collaterali: iperventilazione, rumore da decollo aereo causato da ventole alla massima potenza, a loro volta provocate da un immotivato consumo eccezionale di RAM e CPU. Ogni volta che sento un rumore del genere e il Mac che si surriscalda mi chiedo: "Non ci sarà mica qualche programma Adobe aperto"?? Ed è sempre così.... Almeno finché ti ostini a tenerli nel Mac... Ma se solo ci si guarda intorno, ci si può rendere conto che qualsiasi programma della suite Adobe è tranquillamente sostituibile con ottime alternative, create appositamente per Mac (a differenza di Adobe), molto più economiche, semplici, performanti e LEGGERE!!
Dunque, andiamo passo passo ad elencare quali sono queste soluzioni, in grado di fare COME E MEGLIO del proprio corrispettivo Adobe.

1) Prima di tutto, ADOBE ACROBAT: la più CLAMOROSA INUTILITA' che continuo a vedere installata su tantissimi Mac di utenti IGNARI di cosa può già fare l'Applicazione Apple ANTEPRIMA, GRATUITA e preinstallata nel Mac ormai da svariati anni!!! Se un tempo qualcuno poteva obiettare che con la versione PRO di Acrobat si possono modificare e compilare documenti pdf, ora (anzi da ormai 5 anni almeno) con Anteprima si può fare tutto questo e molto di più! Compresa la firma autografa, appunti, disegni, tratti di ogni tipo, e correzioni fotografiche su qualsiasi documento! COSTO? ZERO EURO! Fatica? ZERO!

2) Adobe Photoshop: c'è chi è ancora convito che sia il solo e unico programma professionale per la grafica e il fotoritocco. Dunque, per avere le licenze originali, spende un sacco di soldi (ai danni, peraltro, non solo del proprio portafogli, ma anche delle prestazioni del proprio Mac, come già detto). Tra l'altro, dall'arrivo della creative suite, è addirittura necessario ripagare la licenza OGNI MESE, per avere il programma originale!
Abbiamo più volte parlato, con grande entusiasmo, della prima vera e completa alternativa a Photoshop, il nuovissimo Affinity Photo (di cui potete consultare i dettagli in questo post). L'App per Mac costa 49,99 euro (fino al 23 Luglio 39,99) ma SOLO PER UNA VOLTA, non esiste l'affitto mensile della licenza, un vero e proprio furto. Il software (e i suoi successivi aggiornamenti) saranno vostri per sempre (qui tutte le info)! E con Affinity Photo, non esistono quei fastidiosi effetti collaterali, tipici di tutti i programmi della suite Adobe.
In alternativa c'è l'ottimo PIXELMATOR, di cui vi abbiamo già parlato in tante occasioni, e di cui esiste una stupefacente versioni anche per dispositivi iOS (iPhone, iPad e iPod Touch). Qui info per la versione Mac di PixelMator, qui info per la versione iOS.

3) Adobe Illustrator e InDesign: in questo caso esiste un'ottima soluzione, che va a sostituire ben 2 programmi in uno! Si chiama Affinity Designer, e ha addirittura vinto il primo premio all'importantissima manifestazione del WWDC 2015! Ne abbiamo già parlato (qui ad esempio); può essere acquistato direttamente dal Mac App Store a questo link.


4) Adobe Première, per il montaggio video: e qui, che ve lo dico a fare??
Apple ha soluzioni infinitamente migliori, pensate e nate esclusivamente per Mac, addirittura CREATE con il Mac! E ce ne sono per tutte le tasche.
Si parte da un programma di base, per gli "amatori" del video editing, e cioè iMovie di Apple: è ASSOLUTAMENTE GRATUITO sui Mac acquistati da settembre 2013, mentre su tutti gli altri costa soltanto (UNA TANTUM) 14,99 euro (qui tutte le info).
Se invece volete il programma per il video-editing PROFESSIONALE, ormai il preferito da tantissimi professionisti del settore audiovisivo, l'ideale è Final Cut Pro X di Apple, acquistabile direttamente dal Mac App Store (questo il link diretto con tutte le info).

5) Adobe After Effects: prima di pensate che per aggiungere qualsiasi "effetto speciale" nel vostro prodotto Audiovisivo, siate costretti ad acquistare ANCHE After Effects, date un'occhiata a quanto già automaticamente inserito tra gli effetti di Final Cut Pro X (potete addirittura creare ottimi effetti di Croma Key con grandissima semplicità), o provate almeno una volta il programma Apple MOTION: vi sorprenderà!

6) Adobe Flash e DreamWeaver: premesso che Adobe stessa ha ormai preso la strada del "non sviluppo" almeno per la destinazione web delle animazioni fatte con tale programma, poiché assolutamente DELETERIO per RAM e CPU non solo del Mac ma di qualsiasi computer, e anche perché il suo plugin, flash player, necessario per visualizzare le animazioni create con flash su web, è portatore di falle di sicurezza che costituiscono un varco eccezionale per hacker e pirateria di qualsiasi genere, se d'ora in poi volete GENERARE IMMAGINI ANIMATE E INTERATTIVE per il web, ci sono soluzioni alternative di livello MOLTO PIU' ALTO, e soprattutto SICURE, visto che si basano sul linguaggio HTML5 e NON su flash. Tra queste soluzioni, uno dei migliori programmi (sviluppato da un team che proviene in origine proprio da Apple), è Hype (qui tutte le info): vi stupirà per la semplicità con cui potrete non solo creare queste animazioni (con una logica molto simile a quella del montaggio video) ma anche creare interi siti web!

Speriamo dunque con questa semplice guida, di aiutarvi a migliorare la vita dei vostri Mac, e semplificare la vostra, o almeno a renderla più "leggera": ovviamente qualora ci fossero importanti aggiornamenti in questo ambito, nn mancheremo di farvelo sapere: per ora noi siamo davvero lieti di aver ormai da parecchio tempo detto DEFINITIVAMENTE ADDIO AD ADOBE!






CONVERSATION

3 commenti:

  1. Vabbè che siete uno tra i blog più fanatici di supporto ad Apple. E in parte anch'io lo sono; uno perché vi seguo quotidianamente, due perché uso esclusivamente hardware Apple; però non è corretto scrivere che tutti i programmi che si trovano di default nel sistema operativo OX siano da equiparare e sostituibili a quelli di Adobe. Ovviamente se uno è il fotografo della domenica che usa solo iPhone e/o iPad per le foto della gita fuori porta o per fotografare i figli e il cane/gatto di casa, ovviamente sono perfetti, come lo sono molte App che si trovano su iTunes per IOS. Ma dire che Photoshop e/o Lightroom (che non menzionate) possano essere sostituiti dal Pixelmator è un poco esagerato specie per quei fotografi, tra cui io mi metto, che pensano di realizzare e a volte ci riescono foto di qualità; per il loro sviluppo (fotografando solo in RAW) preferisco utilizzare software performanti che con pochi click rendano la tua foto indimenticabile. Sui filmati penso sia la stessa cosa, tant'è vero che in quello mi reputo un principiante e quindi uso solamente i software gratuiti di OX. Ovviamente va tenuto conto della differenza di costi, l'account Adobe CC per fotografi costa 12,39 mese, ma per chi si può permettere di usare prodotti Apple non è poi un grande sforzo!! Cerchiamo di essere un po' più imparziali anche se, presumo e mi sembra abbastanza logico, avrete sicuro un tornaconto a sponsorizzare i prodotti Apple!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. 1) non abbiamo alcun tornaconto (MAGARI) e questo è facilmente dimostrabile (oltre che particolarmente offensivo come commento)
      2) tale atteggiamento è proprio ciò che impedisce ad altre case/software di progredire e proporre qualcosa di alternativo e altrettanto valido, senza che un unica casa la faccia da padrone costringendo la gente a sborsare quasi alla cieca senza nemmeno avere le giuste prestazioni equiparando prezzo a risultato.
      3) parli senza nemmeno AVER PROVATO l'app che abbiamo spiegato in tutti i modi come e quanto e perchè può tranquillamente sostituire Photoshop (Affinity Photo). Tale atteggiamento è pregiudizio. Peraltro c'è anche una demo gratuita. Cosa ce ne può venire a noi? Assolutamente nulla, se non i tanti grazie di chi ha accolto il buon consiglio (da persone con meno pregiudizi e che non solo dei "Pivelli" o "fotografi della domenica" - altro termine che denota parecchio pregiudizio. Poi basta "aprire" la mente o approfondire per 30 secondi ciò dic ui stiamo parlando per accorgersi che nella maggior parte dei casi non stiamo nemmeno parlando di App di Apple, bensì di TERZE PARTI (così come è adobe). Buona vita.

      Elimina
  2. Beh, concordo su Anteprima come buon sostituto di Acrobat Reader, ma le capacità di editing ed impaginazione di Acrobat Pro l'app Anteprima secondo me se le scorda proprio.. Comunque se esistesse un equivalente anche di Acrobat Pro a costi competitivi, sarei veramente interessato!

    RispondiElimina

Lasciate un Vostro commento nel riquadro apposito!
Grazie e al prossimo Post! 