Pages

Autoreferenzialità e circolarità

Come ho già accennato in un'altra chiacchierata, nel mondo Apple, appena esce qualcosa di nuovo, quelli di iFixit.com, o qualcun altro simile a loro, lo apre fa i suoi commenti, suggerisce qualcosa, risponde alle domande poste da qualcuno e ricomincia da capo appena arriva un nuovo dispositivo.

Altri, per non essere da meno, aggiungono le misure delle caratteristiche di quei dispositivi, commentano quanto hanno appena fatto o detto loro e chi li ha preceduti; seguono i blogger e altri frequentatori della rete con una circolarità autoreferenziale di cui, non sembrano rendersi conto perchè alla terza volta che si leggono, sostanzialmente,le stesse cose chi li legge,o prova a farlo, passa a qualche altro argomento.

Un esempio di tale atteggiamento sono gli ultimi dispositivi presentati da Apple: qualcuno ha accennato ad essi,ifixit o altri li hanno aperti, esaminati, commentati e ne hanno parlato in rete. Appresso a loro sono apparsi dei vlogger che hanno parlato del loro lavoro commentandolo in vario modo.Ad essi sono seguiti i blogger e quindi, l'ultimo gradino della rete, i loro lettori.

Poi, proveniente dai nodi più oscuri della rete è arrivata la spazzatura, i commenti dei troll e degli altri personaggi simili a loro. Secondo loro l'iPad, l'iPhone la serie Studio sono da gettare nella spazzatura o, nella migliore delle ipotesi, da lasciare sugli scaffali a causa dei loro difetti, "la scocca" dei primi due e la telecamera difettosa del terzo.

Nel caso della telecamera i suoi difetti sono, come minimo "curiosi" perchè nessuno, nemmeno Apple, a quanto pare, ha capito come sia potuto succedere, visto che è la stessa dell'iPhone 11 e lì funziona benissimo. Apple ha promesso un aggiornamento, via software da proporre, in un futuro più o meno prossimo, che rimedierà a tale inconveniente ma al momento non s'è visto ancora nulla e nessuno sa quando arriverà.

Nessuna parola, come sempre in questi casi, sul contenuto di quei gingilli, sulle ragioni di Apple sull'uso di esterni "riciclati" in qualche modo, usando "scocche" provenienti da altri prodotti prossimi ad uscire dal catalogo. Poi qualcuno, stanco dei piagnucolamenti della rete ha provato ad usare questi prodotti e le malelingue si sono azzitite.

Ma questa è un'altra storia che verrà raccontata una volta o l'altra. Alla prossima chiacchierata.

N.B:l'immagine di testa fa parte del mio archivio ed è apparsa in rete qualche tempo fa.

3 commenti :

  1. I recently got an online secondary data collection assignment from my University which is quite similar to your blog topic so I just searching for a online secondary data collection help and landed on your post, I got all the essential data that I'm looking for through your informative post.

    RispondiElimina
  2. Self referencing is important for many students especially for those who have low confidence. Working with a dissertation writing service UK, I have noted that all students want to receive appraisal from others but many of them don't know how to get it. It is the time when self referencing comes into the place.

    RispondiElimina
  3. For my upcoming construction project, I plan to source commercial-grade plywood from one of the trusted plywood manufacturers in Delhi NCR.

    RispondiElimina

Lasciate un Vostro commento nel riquadro apposito!
Grazie e al prossimo Post! 

My Instagram

Copyright © Apple Caffè.