Low cost - Economico

Low cost è un'espressione inglese o americana equivalente a "economico". Questa traduzione, un po' approssimativa, di solito è riferita alla somma da pagare per usufruire di qualcosa. In taluni casi dire che è bassa o usare l'espressione low cost, per taluni oggetti, suscita ilarità o, nella migliore delle ipotesi, perplessità. I dispositivi Apple ne sono un esempio: i suoi smartphone, i telefonini per dirla all'italiana, possono essere molto più costosi della concorrenza pertanto certe notizie sembrano sempre molto poco verosimili.
Ad Apple, com'è noto, non piace sentire parlare di low cost quando ci si riferisce a qualcuno dei suoi prodotti....Ma è tutto relativo.
Di recente si è sparsa la voce che in Cina e nei paesi vicini l'iPhone ha fatto stragi degli smarphone locali di fascia bassa e ai loro produttori quel calo di profitti non è piaciuto per niente. La catena di forniture l'ha confermata indirettamente con una riduzione negli ordini dei produttori locali a favore di quelli Apple.
Quasi a loro conferma si è sparsa la voce delle richieste del Governo Cinese ad Apple, volte a proteggere il mercato nazionale e le vendite dei produttori locali, anche a scapito dei loro clienti.
La prima richiesta, respinta da Apple, è stata quella del codice sorgente di iOS fatta essenzialmente per distruggere l'opposizione, aiutare i produttori nazionali, membri del partito al governo o fortemente legati ad essi, liberarsi degli stranieri e mantenere il partito al comando di quella grande nazione il più a lungo possibile. Qualcosa non deve avere funzionato perchè quelle prime pressioni hanno avuto l'effetto opposto a quello desiderato: le prenotazioni e le vendite Apple sono aumentate invece che diminuire. A scapito degli smartphone locali di fascia bassa dei loro produttori e, probabilmente, parecchia altra gente.
La dirigenza Cinese non ha affatto gradito questa notizia e pur di far calare le vendite Apple, ha cambiato tattica passando alla seconda richiesta: controllare il contenuto dei negozi di iTunes Movie e iBook allo scopo di favorire il mercato nazionale e, ovviamente, la propria sopravvivenza nel partito e al Governo.
Al momento quei due negozi sono chiusi. Cosa accadrà? Aspettiamo e vediamo cosa succede...

Almeno fino alla prossima chiacchierata...

N.B: L'immagine di testa è una copia presa dalla rete dell'originale presente nel sito twitter.com

Lasciate Qui i vostri Commenti:

0 commenti:

Posta un commento

Lasciate un Vostro commento nel riquadro apposito!
Grazie e al prossimo Post! 