ATTENZIONE: si intesificano le TRUFFE via Mail, come EVITARLE (fate girare!!)

Vi abbiamo messo in allerta più volte riguardo al tentativo di "phishing" operato via mail da malintenzionati, che inviano messaggi di posta elettronica "confezionati ad arte", che sembrano realmente provenienti dall'azienda di cui si fingono portavoce, e in realta' hanno come unico scopo quello di impossessarsi dei nostro dati sensibili (dati anagrafici, residenza, codice fiscale, carta di credito magari, e password varie)!
E' stato quasi un tormentone quello delle finte email di Apple (veniva riprodotto il logo dell'azienda e veniva scritto che per motivi di sicurezza bisognava cliccare su un certo link e poi inserire i propri dati personale e l'accesso ad iCloud, cosa pericolosissima da fare) ma bastava guardare con attenzione
l'indirizzo del mittente (o il modo sgrammaticato con cui veniva scritto il messaggio) per accorgersi che non poteva assolutamente essere la Apple! In piu', proprio per motivi di sicurezza, la Apple, NON CHIEDEREBBE MAI AI PROPRI UTENTI DI CLICCARE DA QUALCHE PARTE ED INVIARE I PROPRI USERNAME E PASSWORD!
Quindi se ricevete messaggi come questi avete 2 alternative: IGNORATELI O DENUNCIATELI ALLA POLIZIA POSTALE (si puo' fare anche online, a questo link).
Ordunque, qual'e' la novita'?
La novita' e' che negli ultimi giorni, chissa' come mai, c'e' un intensificarsi vagamente inquietante di questi tentativi di truffa via mail, e tali messaggi di posta elettronica non sono piu' travestiti soltanto da "Apple" ma anche da "google", da PayPal, o addirittura da "WhatsApp".
Il messaggio tipico di google e' quello che ti dice come some: "la tua casella di posta ha problemi tecnici, o e' piena, ecc ecc... Clicca qui e inserisci i tuoi dati".

O ancora piu' subdolo, quello della finta "WhatsApp", che con il marchio abilmente riportato, e tutti i dettagli della veste grafica dell'app, ti dice di "cliccare qui" per partecipare alla chat con i tuoi amici, ecc. Anche i google "hangouts" hanno scomodato, fingendo che c'e' un videomessaggio di un nostro amico che dobbiamo vedere... FATE ATTENZIONE, NON FIDATEVI!! Anche il nome dichiarato dal mittente del messaggio di posta elettronica SEMBRA PROPRIO essere Google, WhatsApp, Apple o chi per loro, non vi limitate ad uno sguardo superficiale!! Ad esempio, nel programma di posta elettronica del Mac, Mail, CLICCANDO SUL NOME DEL MITTENTE del messaggio, vedrete L'INDIRIZZO PER ESTESO (come vi mostriamo nella foto), e NOTERETE CHE NON C'ENTRA ASSOLUTAMENTE NULLA CON LA VERA AZIENDA PER LA QUALE SI STA SPACCIANDO!!
In altri programmi di posta elettronica ci sono altre opzioni per vedere i dettagli dell'indirizzo del mittente, e nei siti dei vari provider basta consultare per bene tutta l'intestazione della mail ricevuta.
Tutto questo e' tranquillamente suscettibile di denuncia, per cui, prendete provvedimenti, e soprattutto NON CLICCATE SUL LINK CHE VI CHIEDONO DI CONSULTARE!

Sperando di esservi stati utili, vi invitiamo anche a DIFFONDERE QUESTO POST IL PIU' POSSIBILE, condividendolo su facebook, twitter, google + e quant'altro (qui infondo ci sono i vari pulsantini per la condivisione veloce), in modo da combattere il piu' possibile questa spregevole pratica!



Lasciate Qui i vostri Commenti:

0 commenti:

Posta un commento

Lasciate un Vostro commento nel riquadro apposito!
Grazie e al prossimo Post! 