Quando Steve Jobs fu licenziato da Apple: foto e racconto

Il Genio SENZA PAURE: così e' stato intitolato il libro/racconto fotografico su un periodo molto importante della vita personale e professionale di Steve Jobs. Un periodo che l'ha cambiato profondamente, sia nel suo approccio alla vita quotidiana e familiare, sia in quello lavorativo. E tale cambiamento e' stato fondamentale anche per la Apple, che venne letteralmente SALVATA dal suo ritorno in azienda, del 1997. L'azienda era vicino alla bancarotta, per tante scelte sbagliate e strategie fallimentari adottate da chi e' subentrato al posto di Steve Jobs come CEO di Apple nel 1986 (paradossale, essendo stata co-fondata da Jobs e Wozniak). Jobs venne praticamente supplicato di rientrare, lui aveva ormai fondato un'altra piccola ma innovativa azienda, la NeXT, facendo ancora una volta un gran parlare di se' e dei propri innovativi progetti. Ma tornando in Apple inanello' una serie tale di successi e progetti all'avanguardia, che la Apple arrivo' in modo incredibilmente veloce alle sue vette di massimo splendore. Ma poco si sa, e poco si dice, di questo periodo "buio", di crisi, in cui Steve venne cacciato dalla sua stessa Azienda.
In queste foto, raccolte nel libro Fearless Genius: The Digital Revolution in Silicon Valley, 1985-2000 (acquistabile online su Amazon a questo link: CLICK QUI ) si vedono proprio questi critici momenti, immediatamente successivi al licenziamento, e anche i momenti di maggior entusiasmo, nella fase di elaborazione delle nuove idee di NeXT (compagnia chiamata così non a caso).
Nel video, molto interessante, che vi alleghiamo qui sotto, e' presente uno stralcio di tutto questo.
Se siete curiosi di questo argomento (o semplicemente "nostalgici) vi consiglio di non perdervelo.


Fonti tratte da iClarified



Lasciate Qui i vostri Commenti:

0 commenti:

Posta un commento

Lasciate un Vostro commento nel riquadro apposito!
Grazie e al prossimo Post! 