E' un brevetto di queste ultime ore, diffuso online dal portale specializzato in questo settore del lavoro Apple: PatentlyApple. Si tratta di una foto/video camera 3D da integrare su dispositivi iOS delle prossime generazioni, in grado non solo di generare modelli in grafica 3D degli oggetti che inquadra con il proprio obiettivo: ma anche di riconoscere i gesti, i movimenti del nostro corpo, che dunque (secondo un principio simile a kinect) possono attivare comandi specifici su iPad, iPhone e iPod Touch anche a distanza, ma cosa ancor più sorprendente, questa camera 3D sarebbe anche in grandi di riconoscere l'espressione e la mimica facciale! Questo e' certamente affascinante, per le infinite possibilità tecniche che può offrire tale funzione (immaginiamo che se l'iPhone o iPad ci "vede" stanchi al lavoro o affamati, potrebbe consigliarci ad esempio il più vicino ristorante per una pausa pranzo, ecc); ma altre al fascino incute sicuramente un certo timore e una sempre più vicina somiglianza alla forma "umanizzata" in cui si trasforma il computer di Odissea Nello Spazio di Stanley Kubrick, il che non e' molto rincuorante, dal momento che diventa uno spietato assassino! Per fortuna o purtroppo, sappiamo che non tutti i brevetti Apple diventano alla fine dei prodotti messi in commercio, quindi e' ancora tutto da vedere!