Pages

Cerca nel blog

iOS 13, macOS #Catalina, #iPadOS e nuovi Mac Pro: le novità del WWDC 2019

L'evento Apple di ieri è stato ricco di novità, anche se non tutte hanno soddisfatto il suo pubblico.
Anticipo subito che se siete interessati a informazioni riguardanti le date di rilascio dei nuovi sistemi operativi e i dispositivi Apple supportati, dovete scorrere nella lettura, fino alla fine di questo post!

Con un inizio "tiepido", che ha illustrato le produzioni Apple destinate all'intrattenimento in streaming, con il nuovo canale dedicato, nell'App TV (che per ora non sarà disponibile in Italia), siamo poi passati alle funzioni aggiuntive del nuovo watchOS 6, che rende ancora più irrinunciabile lo smartwatch di apple al polso (con le sue nuove app native tra cui spicca quella per registrare memo vocali direttamente dal proprio polso), per poi affacciarci sugli annunci principali riguardanti i nuovo iOS 13, per iPhone, iPad e iPod touch.
Come preannunciatovi nel nostro video della scorsa settimana, la Apple ha mostrato per la prima volta la vera modalità dark sui dispositivi mobili, e l'aggiunta di nuove funzioni, come la possibilità di leggere i testi dei brani musicali in play nell'app musica, mi sincrono con il brano stesso. Nuove opzioni per mail, e finalmente un'applicazione resa realmente utile, con la riprogettazione di "promemoria" (finora molto limitata).
Migliorie per gli scatti fotografici e le impostazioni di modifica mi "foto", oltre allo sviluppo del cosiddetto sistema "Learning machine", che ci aiuta a classificare e ordinare i nostri "ricordi" fotografici all'interno del rullino dei nostri dispositivi, raggruppando ad esempio le foto scattate ad una determinata persona anno per anno, evidenziandone così i cambiamenti (splendido se avete figli); o riconoscendo quando partecipiamo ad eventi a cadenza fissa, riproponendocene la "storia" anno per anno. Sempre in foto, non dovremo più essere noi ad eliminare i duplicati inutili delle immagini, perché sarà il sistema iOS 13 a riconoscerle e aiutarci dunque a tenere un po' più di spazio libero.
Ma la vera novità è l'arrivo di un sistema operativo "inedito", interamente dedicato ad iPad. Si chiama iPadOS e rende l'esperienza di utilizzo dell'iPad più simile a quella del Mac, specie per quanto concerne la gestione dei file (in modalità "Finder" di macOS) con tanto di download manager, che minimizza le restrizioni di condivisione dal web e da altri dispositivi. Grazie alla porta USB-type C dei nuovi iPad Pro si comunica poi con dispositivi elettronici esterni in immediato, per esempio con foto/videocamere, rendendo più semplice l'importazione dei loro dati su App dedicate, come Lightroom e simili.
E per chi lo desiderava da tempo, l'uso di un mouse esterno viene finalmente supportato con iPadOS!
Sono state ampliate e perfezionate le funzioni di ritocco grafico con Apple Pencil, e ora è possibile orientarsi su un testo scritto con immediatezza, usando gestures specifiche che ci consentono di trasformare le nostre stesse dita nel puntatore di un mouse.
Anche le opzioni di split-screen sono state aperte a numerose varianti: si può suddividere ora lo schermo presentando più "facciate" della stessa App (per vedere ad esempio due note o due email aperte e affiancate, per modificarle o trascinare elementi dall'una all'altra); ma le novità che rendono l'uso di iPad più simile a quello del Mac non sono solo in questa direzione: anche il nuovo sistema operativo Mac, OS 10.15 "CATALINA" ci porta verso la familiarità con i sistemi operativi mobili, grazie ad un nuovo sistema per lo sviluppo di App che siano universalmente compatibili, definito ora "progetto Catalyst".
Il nuovo sistema operativo Mac, Catalina, ci porterà svariate novità interessanti, la riprogettazione di App per la produttività, (che tratteremo più in dettaglio nei prossimi post dedicati a questo argomento), la suddivisione dei contenuti presenti in iTunes in più Applicazioni distinte, tra cui quella specifica per la musica, e quella per i podcast. E alla domanda che a tutti nasce spontanea: "come si farà senza iTunes per la sincronizzazione dei dispositivi o le varie operazioni di ripristino e aggiornamento di sistema operativo tramite Mac"? Apple ha risposto che non servirà più "nessuna app", poiché il tutto potrà essere svolto con grande semplicità attraverso il sistema operativo stesso del mac, direttamente dalle sue impostazioni generali.
Molto interessante la possibilità "nativa" nel nuovo sistema operativo Mac, di usare iPad come "Monitor esterno", senza dover ricorrere al download di App di terze parti.
A proposito di Mac, a fine serata è stato presentato il nuovo Mac Pro, che ha lasciato di sasso quasi tutti gli utenti Apple (chi in senso positivo, chi negativo). Di certo la potenza inaudita del computer in se' è sorprendente, così come la perfezione, la qualità dell'immagine, l'incredibile risoluzione a 6K del  display (opzionale), che "a sorpresa" si può ruotare per utilizzarlo sia in modalità landscape che portrait, un po' come fosse un iPad gigante (da ben 27 pollici): si può addirittura staccare dallo stand che lo sostiene!
Ma a parte questo, sono in molti ad "inorridire" davanti al design eccessivamente "bold", ingombrante, totalmente distante dall'essenzialità e il minimalismo coniato da Steve Jobs: l'aspetto "traforato" e la sua ridondanza visiva hanno già fatto invadere la rete di meme, che lo accomunano, tra le varie cose, ad un'enorme grattugia!

Il nuovo Mac Pro sarà disponibile (per cifre spropositate di cui parleremo più dettagliatamente in seguito) a partire dal prossimo Autunno.




RILASCIO BETA E VERSIONE UFFICIALE di iOS 13 e iPadOS:


Per quanto riguarda invece i nuovi sistemi operartivi, iOS 13, iPadOS, MacOS Catalina, sono già disponibili al download le prime beta per sviluppatori, mentre le beta pubbliche saranno disponibili da luglio: si tratta comunque di versioni DI PROVA, per testarne il potenziale, i difetti, le varie compatibilità e le possibilità di utilizzo con le varie App o le app che si desidera creare. Non essendo la versione DEFINITIVA e ufficiale del sistema operativo, se ne SCONSIGLIA l'installazione se non strettamente necessario, perchè potreste avere problemi di stabilità e durata della batteria.
Vi consigliamo invece di aspettare SETTEMBRE, quando ne verrà rilasciata la versione ufficiale, per tutti gli utenti Apple.

DISPOSITIVI COMPATIBILI CON IOS 13 E iPadOS:

iOS 13 potrà essere installato su tutti i modelli iPhone dal 6s in poi (compreso iPhone SE) e su iPod touch dalla settima generazione.

iPadOS potrà essere installato sui seguenti dispositivi:

  • Tutti gli iPad Pro.
  • iPad (6a generazione)
  • iPad (5a generazione)
  • iPad mini (5a generazione)
  • iPad mini 4.
  • iPad Air (3a generazione)
  • iPad Air 2




____________________________________________________________
COSAAA?? NON SAPEVATE CHE ABBIAMO UN FANTASTICO CANALE YOUTUBE? 😱😱
#SAPEVATELO, e unitevi alla folta community iscrivendovi gratuitamente con un click qui! 👍🏻💋

Posta un commento

Lasciate un Vostro commento nel riquadro apposito!
Grazie e al prossimo Post! 

My Instagram

Copyright © Apple Caffè.