Pages

Cerca nel blog

A caccia di un quarto d'ora di celebrità.


Nel mondo dell'informatica c'è sempre qualcuno che passa il suo tempo alla caccia di bachi, errori, difetti all'interno di qualunque cosa venga presentato ma pochi sanno davvero come si fa. La maggior parte di loro si basano quasi solo sulle voci che circolano in rete con la speranza di trovare davvero qualcosa, una base su cui dare addosso al produttore dell'aggeggio che ritiene difettoso e guadagnarsi quel quarto d'ora di celebrità prima di scomparire.

Fino alla prossima occasione per fare ripartire il ciclo della celebrità a cui anelano senza alcuna possibilità di liberarsene. Non sempre, però, va tutto per il verso giusto. Prima o poi arrivano le smentite o le conferme ufficiali e il contorsionismo di questi cacciatori per confermare quanto detto fino a poco prima raccontando l'opposto di quanto appena affermato e scritto. Quando si rendono conto che quel momento di fama che si sono guadagnati, non è esattamente quello che volevano, la loro reazione è uno spettacolo da non perdere.

Ogni nuova generazione di utenti informatici e della rete comprende questo genere di personaggi da macchietta. Tutti sono convinti di essere dei grandi esperti in qualche campo e si sentono vittime di quella fama e della celebrità che credono di meritarsi per motivi che di solito sembrano sensati solo a loro. Partecipano alla vita della rete discutendo e intervenendo su questo o quell'argomento. Ramente ammettono di avere fatto qualche errore. Sono sempre convinti di avere ragione e di essere sempre alle prese con interlocutori incompetenti, soprattutto se fanno notare, pubblicamente, gli errori e le imprecisioni nei loro interventi e li fanno, dolorosamente, tornare a contatto con la realtà.

Basta inserire i nomi delle ultime novità per rendersene conto. Quelle Apple servono solo per evidenziare il fenomeno e mostrare l'universo parallelo in cui parecchia gente sembra vivere.
In questi giorni, sono uscite le polemiche sul comparto fotografico degli iPhone, risultato, secondo vari esami uno dei migliori in circolazione, anche con i difetti che qualcuno crede di aver trovato, prontamente sconfessati. Provate a cercare,ad esempio, "beauty gate iphone" e "slavate iphone xs", senza i due gruppi di virgolette, per variare un po' il tipo di ricerca. Se volete. Nel primo caso io ho trovato, in lingua italiana, queste indicazioni di Google. Nel secondo ho trovato qualcosa di simile alla pagina del "beauty gate".

In entrambi i casi gli autori o chi riferisce di queste polemiche non sembra avere avuto molto successo e dopo il ridimensionamento di cui loro e i difetti che erano convinti di avere trovato stanno cercando di smentire detto fino a poco prima senza perdere la faccia. Ora, però, sono famosi come gente che parla senza sapere o, nella migliore delle ipotesi, senza informarsi preventivamente e quando interviene lo fa per partito preso. Forse non è il genere di celebrità che si attendevano di avere. Molti se ne rendono conto e si comportano di conseguenza. Gli altri proseguono sulla loro strada con pervicace ostinazione che prima o poi viene stroncata facendoli sparire dalla rete.

Qualcuno ritorna con un'altra identità riprovando a calarsi nel loro ruolo fino a quando si rendono conto che sono degli sconosciuti a cui nessuno da retta più di tanto e scompaiono senza lasciare traccia
Il mondo della rete, sopratutto quello che si diletta di informatica è proprio strano. A volte non basta che i frequentatori della rete si diano da fare in ogni modo per avere quel loro momento di fama. Ci sono pure dei produttori che sembrano impegnati ad emularli e a fare meglio di loro. L'ultimo di cui s'è saputo è la Microsoft che ha presentato l'ultima versione della sua famiglia di prodotti Surface. A questo giro ha aggiunto delle cuffie, il colore nero e qualche aggiornamento circuitale per evitare danni procurati dai nuovi processori Intel adottati su una circuitazione che comincia a risentire del tempo e tanto marketing che racconta di quella famiglia di prodotti come di un'innovazione dell'informatica.Senza precisare che si riferisce, unicamente a quella Microsoft.

Alla prossima chiacchierata

N. B : Un nuovo dispositivo. Da un'immagine Apple trovata in rete.

Posta un commento

Lasciate un Vostro commento nel riquadro apposito!
Grazie e al prossimo Post! 

My Instagram

Copyright © Apple Caffè.