Pages

Cerca nel blog

Visti e previsti.

Oramai sono quasi nove mesi che in rete si prevede un rinnovo del catalogo dei dispositivi Apple. Alcune cose sono cambiate, altre sono rimaste tali e quali. Alcune di esse, come la fantasia e la creatività di alcuni autori che scrivono per la rete, la convinzione della qualità delle loro fonti che li informano delle cose che racconteranno, la loro grande autostima sono spesso qualcosa che sfuma nella comicità più epica e leggendaria.
Si guardano un po' in giro e, come per magia, se mi concedete questa ironia, nei loro articoli appaiono notizie, prospettive, progetti o altro, su prodotti e produttori. Le cose migliori sono quelle legate ai rinnovi di catalogo. Basta girare un po' in rete, leggere qua e là, a caso; qualche giorno dopo si scopre che questi autori sembrano provenire da qualche universo parallelo soprattutto quando è coinvolta Apple.

Questa azienda, per varie ragioni, è sempre un'ottima fonte di profitti pubblicitari, soprattutto se il blogger o l'analista sparlano di lei e dei suoi prodotti evidenziando difetti in quantità e gravità sempre smentite da Apple prima che i lettori terminino la lettura della prima riga di questi articoli e comunicati. Apple, dal canto suo, usa spesso questi personaggi per farsi pubblicità e marketing a basso costo facendo arrivare loro anticipazioni e notizie "rubate", magari pure "in esclusiva" .
Di solito qualche istante dopo che i blogger e gli analisti sono stati informati della novità, parte radio serva e  tutta la rete le viene a conoscere e le commenta variamente.
Ogni tanto si scopre che queste notizie sono fasulle.La rete si azzittisce e dopo qualche giorno di silenzio, tutti negano di avere scritto qualsiasi cosa.

Per quanto riguarda la concorrenza, capita che vengano a sapere, in qualche modo, di nuovi prodotti oramai prossimi ad uscire e si precipitano a fare il possibile per portare loro via il mercato cercando, contemporaneamente di fare credere, ai loro sostenitori e ai loro clienti, che i loro prodotti sono migliori; non sempre, però, le cose vanno per il verso giusto .
Spesso durante questa loro frenetica attivtà qualcosa va storto, il risultato non ha molto in comune con il modello originale e di solito viene fuori una schifezza o quasi.
 A volte capita che il prodotto proposto dalla concorrenza non ha nulla a che fare con quello Apple che nel frattempo ha cambiato d'idea o è l'ha ritirato, per qualche sua ragione. La reazione, dei concorrenti, alla richiesta di spiegazioni, di solito, è poco signorile.

Qualche esempio? Provate a cercare in rete, magari andando un po' indietro nel tempo, notizie sui due mini del catalogo Apple, quello Mac e quello iPhone. Per un po' sono andati di conserva, come si dice: apparivano, sparivano, era sicuro che sarebbero stati presentati  nel giro di pochi mesi, poi il nulla, silenzio. I concorrenti hanno tentato di fare qualcosa ma non tutto deve essere andato per il verso giusto e hanno smentito abbastanza malamente, viste le giacenze che riempivano i loro magazzini. Recentemente i blogger e gli analisti della rete si sono risvegliati dal loro letargo e hanno annunciato che il Mac Mini, "forse" verrà presentato in qualche sua nuova versione mentre quello iPad, "probabilmente" è prossimo ad uscire di produzione, con grande delusione di molti e vigorosi "de profundis" sui profitti pubblicitari generati dagli articoli basati su questi due prodotti.

Il nuovo MBPro, quello con lo schermo da 15 pollici di diagonale, quando è uscito ha sbaragliato i suoi concorrenti, poi sono arrivati i problemi termici, il kernel panic e pure il reparto audio che faceva le bizze. Tutti si sono messi a dargli addosso e per molti quella macchina era 'na schifezza; quando si è cercato di capire perchè era successo, qualcuno, tra cui il sottoscritto, purtroppo, hanno diagnosticato cose che non stavano nè in cielo e nemmeno in terra. Quelle giuste, secondo Apple, erano dovuti a qualche difetto del sofware in dotazione a quelle macchine e, a dimostrazione di quanto affermato, qualche aggiornamento supplementare, ha sistemato tutto. Molti hanno ammesso l'errore di analisi, alcuni l'hanno usato, con un po' di autoironia, per farci su un articolo e ridere delle proprie corbellerie, altri hanno glissato o hanno negato di avere fatto quell'errore.

Per ora mi fermerei qui. Presto, comunque, torneremo a parlare di queste cose.

N.B:l'immagine di testa è quella dei nuovi iPad ipotizzati da 9to5Mac.com che, si dice, verranno presentati al Keynote autunnale Apple o poco dopo.
Presto sapremo e, soprattutto, ne riparleremo..

Posta un commento

Lasciate un Vostro commento nel riquadro apposito!
Grazie e al prossimo Post! 

My Instagram

Copyright © Apple Caffè.