Quando non sono i boomerang a volare ma chi li ha lanciati....

Apple stanca della fughe di notizie ha preso dei provvedimenti e sono volati gli stracci. Ha fatto sapere che se si ripetevano sarebbe finita male e per essere sicura che quel comunicato fosse stato capito, ha fatto arrestare alcuni dei suoi dipendenti colti in flagranza di loquacità con le persone sbagliate. Poco dopo uno degli analisti più quotati, da loro rifornito di anticipazioni, meglio se non autorizzate, ha lasciato l'azienda in cui si occupava di Apple annunciando il mutamento dei suoi interessi, favorito, secondo qualcuno, del prosciugamento delle fonti Apple e, suppongo, anche da quei suggerimenti che gli consigliavano di occuparsi d'altro per evitare di essere costretto a farlo da qualcuno che non gradiva la sua opera anticipatrice. I suoi interessi professionali sono cambiati immediatamente.

Ricordate del progetto "Marzipan", "Marzapane" in italiano? In esso si prospettava la fusione che doveva avvenire, in qualche modo, tra due dei sistemi operativi Apple iOS e Mac Os in modo da fare funzionare i software Apple in entrambi, senza troppi cambiamenti.Doveva essere una sorta di software universale funzionante sia su macchine iOS che Mac OS.
Possibilmente meglio di  quello Microsoft il primo di quel mondo, di cui non s'è sentito più nulla e, forse è stato dimenticato dalla maggior parte dei suoi utenti e dai programmatori del software per quel sistema operativo. Qualcosa deve essere andato storto perchè un giorno, il CEO Apple, Tim Cook ha fatto sapere di essere contrario a quel genere di fusione e di punto in bianco, quel progetto di è bloccato, rimandato sine die. Ora, a quanto pare, in Apple ci si limita a cercare di proporre qualcosa di simile un interfaccia comune ai software iOS e Mac OS. Poi si vedrà...

Apple, recentemente, ha presentato l'ultimo consuntivo da cui si deduce che ha venduto vagonate di prodotti, iPhone compresi; gli analisti, compresi gli hater e i troll hanno rimediato una brutta figura: il flop degli iPhone, non c'è stato. Nessuno dei dispositivi che doveva rimanere sugli scaffali, per le ragioni più varie, c'è rimasto, nonostante le preghiere, gli scongiuri e i malocchi di questi personaggi che non ne hanno azzeccato una ma non hanno voluto riconoscerlo e hanno fatto di tutto per negare di avere detto o scritto quelle cose.

Altre vicende, a cui si accena nel titolo, possono essere trovate in rete. In alcuni commenti al consuntivo Apple alcune aziende, specializzate nelle ricerche di mercato, hanno tentato ancora, senza nemmeno scusarsi per i loro errori, di insistere sulla caduta del mercato dei dispositivi mobili e quindi anche di Apple, mai nominata esplicitamente. Ovviamente c'è stato qualcuno che ha pubblicato quel racconto senza esitare un attimo.
Kantar, in particolare, ha fatto notare che entrambi gli iPhone 8, messi insieme, sono stati comprati più degli iPhone X. Se avesse ammesso di avere fatto qualche errore nelle sue analisi si sarebbe rispamiata una figuraccia. Indipendentemente da come sono andate le vendite realmente e da quale doveva essere l'interpretazione della loro descrizione.

Per ora ci fermiamo qui.

N.B: la figura di testa, i boomerang, sono tratti dalla rete. Gli originali sono stati trovati in absolutera.ru.

Posta un commento

Lasciate un Vostro commento nel riquadro apposito!
Grazie e al prossimo Post! 

My Instagram

Copyright © Apple Caffè.