Impressioni (e delusioni) a caldo sull'evento Apple al WWDC 2017, cosa è stato presentato

Premesso che questo non sarà l'articolo esplicativo con tutti i minimi dettagli e le specifiche tecniche di ciò che Apple ha appena presentato, sui nuovi sistemi operativi e i prodotti inediti mostrati all'evento appena concluso, poiché sono troppo stanca dopo 3 ore di diretta TRA LE PIU' NOIOSE DELLA STORIA DI APPLE, che ho retto solo grazie a voi, che mi avete intrattenuta con le vostre squisite e argute battute in live-chat (GRAZIE DI CUORE), mi limiterò solo per questa sera a esprimere delle considerazioni assolutamente personali, e così, di getto, senza ponderare nulla.
Domani mi occuperò della cosa in modo più "professionale"; ve lo prometto, ma adesso consentitemi queste impressioni a caldo, poiché per la prima volta forse, sono tutte al contrario rispetto alle mie solite impressioni a caldo post-evento Apple.
Solitamente scrivo queste righe notturne in preda all'entusiasmo per una qualche novità software o hardware che sia, che mi ha colpito particolarmente.
Ebbene questa sera non ne ho vista NEMMENO MEZZA, tale da suscitare il benché minimo entusiasmo! E pensare che Tim Cook ha esordito dicendo che questo sarebbe stato il più' grandioso evento WWDC della storia di Apple! Si, grandioso per la quantità di ....... che sono riusciti a tirar fuori in 3 ore!
Chiedo scusa a tutti i "Fan-Boy" (odio questo soprannome) che venerano tutto quello che esce da quest'Azienda incondizionatamente.
Ma cosa abbiamo visto stasera, dopo aver aspettato tantissimo (davvero tanti mesi) un nuovo evento Apple?
Elenchiamo: nuovi tv OS, watch OS, iOS 11, Mac OS:
questi nuovi sistemi operatavi messi insieme non riescono a tirar fuori nemmeno mezza funzione che ti faccia dire "OHIBO'"! O altre esclamazioni simili. Ciò che hanno presentato come novità più entusiasmante è stato il nuovo App Store con le "stories" (LA COSA PIU' ODIATA DEI SOCIAL NETWORKS) che complicano la vita a chi deve semplicemente cercare un'App o avere una panoramica dello store. E il gusto per il minimalismo dove lo abbiamo messo? Boh!
Per non parlare del nome scelto per il nuovo Mac OS: si passerà dall'attuale "Sierra", a.... rullo di tamburi... HIGH SIERRA!! Complimenti per la fantasia, anche in questo vi siete parecchio impegnati.... Ragazzi ma se non ci credete nemmeno voi a sta cose, figuriamoci noi!
Poi passiamo ai nuovi prodotti: un potenziamento vago di tutta la gamma MacBook Pro e iMac, e poi il nuovissimo iMac PRO: per dare uno zuccherino anche agli utenti "Pro" che si sentivano dimenticati, visto che il Mac Pro (desktop) non veniva aggiornato da svariati anni, hanno deciso di mettere l'anima di un computer super-potente (definito il più potente finora mai prodotto da Apple) nel case di un iMac! BENE, EVVIVA IL RICICLO! In questo, tanto di cappello: ma sicuri che non vi andava in realtà di pagare il designer per creare anche una linea estetica che si differenziasse da un Mac NON PRO il cui design è del 2012? Però noi se lo vogliamo dovremo spendere più' di 5000 euro come minimo, questo sì!
Poi, altro rullo di tamburi per i nuovi iPad Pro da 10,5 pollici!!! EBBENE SI!! AVEVAMO PROPRIO BISOGNO DI UN NUOVO FORMATO DI IPAD, CHE VARIASSE DI MENO DI UN POLLICE DAL PRECEDENTE!! HIP HIP URRA'!!
Che poi, vogliono farci credere che il passaggio a questo nuovo modello sia fondamentale per il cavolo di processore ennemilavolte più potente ecc ecc ecc... Quando all'atto pratico scommetto che non si coglierà la differenza ad occhio nudo... E visto che questo LO SANNO ANCHE LORO, ALLA APPLE, cosa hanno pensato di fare?? Mettere ad uso ESCLUSIVO PER QUESTI NUOVI IPAD, delle semplici ma comodissime (sul serio) funzioni, che rendono l'utilizzo dell'iPad molto più' simile a quello del Mac (la gestione dei files come con il finder, la possibilità di usare il sistema drag and drop, il multitasking più' completo ecc): SENZA UN REALE MOTIVO, nel senso che non mi sembrano funzioni che non possano essere supportate a livello hardware dagli iPad di sempre!! Quindi una chiara, fin troppo evidente operazione di marketing, ma che non fa altro che indispettire l'utente Apple, anche il più fedele, perché non basata sul delle motivazioni condivisibili! Per non parlare del cambio di formato: giusto per far comprare nuove custodie e nuovi accessori, complimenti!
E complimenti anche per l'ORRORE DI GRAMMATICA che mi hanno appena segnalato su Twitter: nella presentazione dei nuovi iPad SUL SITO UFFICIALE DI APPLE, hanno avuto l'ardire di scrivere a caratteri cubitali: "MOLTO MIGLIORE". Non ce la posso fare. Finché non lo correggeranno, potete trovare questo ORRORE di grammatica a questo link.

Arriviamo poi all'ultima novità presentata: il tanto vociferato speaker "intelligente", che si chiamerà HomePod. Come avevo predetto in un video, si tratta di una rivisitazione di un prodotto di
Amazon, con l'aggiunta dell'assistente virtuale SIRI, grazie al quale potremo gestire i nostri dispositivi a distanza, muovendoci liberamente per la casa o per l'ufficio, chiudendo informazioni di qualsiasi tipo (ad esempio "che tempo fa", o le ultime notizie, i risultati delle partite, o registrando note e promemoria, e ovviamente gestendo il player di brani musicali). Forse questa è una delle poche note interessanti anche se non si tratta di una novità di grandissima rivoluzione. Peraltro il design ricorda vagamente i Mac Pro "a tubetto", che verranno ora soppiantati dagli iMac Pro. Che sia un opera di riciclaggio anche questa? E fra l'altro vorrei specificare che non sembrano affatto senza fili, dalle immagini viste finora....
Sicuramente c'è dell'altro che ora mi sfugge ma queste sono le mie riflessioni a caldo, non me ne vogliate. Se volete farvi un'idea comunque di come sia stato (fortunatamente divertentissimo) il nostro live, grazie a voi spettatori, lascio qui sotto il riquadro per vederne la differita (che purtroppo dura 3 ore) e spero di poterne creare quanto prima una sintesi più "godibile".
Ora vado a mangiare va'! Buonanotte e AD MAJORA!

Share:

1 commenti

Lasciate un Vostro commento nel riquadro apposito!
Grazie e al prossimo Post! 