La verità sulle modifiche catastrofiche di Twitter

E' l'amministratore delegato di Twitter, Jack Dorsey, a prendere la parola (o a cinguettare) per far luce sul prossimo futuro di questo social network: non ci è dato sapere, fino in fondo, se le intenzioni di creare determinate modifiche ci fossero o meno in un primo momento, e poi i dirigenti abbiamo deciso di tornare sui propri passi, fatto sta che il peggior cambiamento paventato dal popolo del web dopo il rilascio dell'indiscrezione da un portale tecnologia USA, e cioè l'eliminazione della timeline cronologica che mostra in evidenza i tweet dal più recente in poi, è del tutto NEGATA come modifica che avverrà nell'immediato futuro. La preoccupazione per questo drastico cambiamento aveva fatto il giro del mondo sabato scorso tra gli utenti Twitter, tanto che l'hashtag "#RIPTwitter" è subito salito al primo posto tra i tre internazionali.
Ed è proprio rispondendo via twitter a questo hashtag che il CEO dichiara che la timeline rimarrà come è sempre stata perché è alla base della natura di questo social network. Ma non ci sono dichiarazioni precise riguardo all'altro cambiamento che sicuramente va CONTRO la natura di twitter, e cioè dei brevi messaggi, come "cinguettii": l'eliminazione del limite dei 140 caratteri per ogni pubblicazione. Dorsey ha confermato che ci saranno presto dei cambiamenti concepiti per far sì che l'esperienza di utilizzo del social network twitter sia sempre più piacevole e appetibile per tutti, ma la maggior parte di utenti teme che questo significhi ottenere una "brutta-copia" di Facebook...
Speriamo di no!

Fonti tratte da Repubblica

Lasciate Qui i vostri Commenti:

0 commenti:

Posta un commento

Lasciate un Vostro commento nel riquadro apposito!
Grazie e al prossimo Post! 