iOT, internet of things, internet delle cose

L'Internet of Things (iOT) è la rete delle cose intorno a noi collegate tra di loro attraverso varie modalità basate su qualunque cosa sia collegabile.
Possono esserci sensori, elettrodomestici, apparecchi e componenti elettronici, connessioni con altre reti  di livello diverso, altri ambienti informatici e altre entità simili, umani compresi gli umani e tutto deve essere gestito in modo che le varie componenti della rete non si distruggano a vicenda, se possibile. Al momento, però è solo un romantico progetto e una delle aree di mercato di cui, quasi sicuramente, ii produttori iOT cercheranno di prendere il dominio per farci più profitti possibile.
Analogamente alle reti internet, ogni entità collegata allo iOT è univocamente identificabile e
e la loro inteconnessione è basata su vari regole, strimenti e ulteriori interconnessioni con reti e componenti dotate di almeno qualche capacità decisionale, la cui esistenza nel passato e stata, a volte, motivo di gravi inconvenienti com quelli causate, qualche anno addietro, da armi qualificate, anch'esse come intellitenti. Erano predisposte per centrare i loro obiettivi con precisione, come dire....Chirurgica. Ma, per qualche oscuro motivo, spesso facevano più danno di quelle stupide o quelle altre considerate dalle gerarchie militari come semi deficienti. Venne fatti qualche tentativo di migliorare queste armi semi robotizzate ottenendo pessimi risultati. Non se ne è più sentito parlare, almeno ufficialmete. Spero non capiti anche con lo iOT.
Apple, per non rimanere prigioniera dei suoi iPhone si è dedicata anche a queste tecnologie i e di tanto in tanto presenta qualcosa. Attualmente siamo fermi all' Homekit,il concentrato di librerie e di strumenti di sviluppo per l'automazione casalinga.
Per quanto se ne sa, quindi, AppleWatch e iCar, non sono le sole cose che Apple studia e sviluppa. Altri produttori hanno presentato molte più cose per lo iOT ma solo Lei, l'azienda di Cupeertino ha sufficiente fama da essere conosciuta dalla maggioranza delle persone che hanno almeno una vaga conoscenza in qualcuno dei campi toccati dallo iOT. Qualcuno s'è chiesto la ragione di tutto questo ed è giunto alla conclusione che quesa sua preminenza sia dovuta al suo ecosistema, ai suoi dispositivi di qualità e hai suoi rapporti con i clienti. Ogni tanto, però, qualcosa va storto anche a Lei e l' Apple TV, recentemente aggiornata pensata da Apple come strumento pluirifunzionale anche nell'automazione casalinga  collegata alla libreria Homekit viene,al momento bellamente ignorata....Causando, si suppone, non poco disappunto in Apple.
in compenso, in rete c'è molto rumore, un grande numero di piattaforme di automazione e di dispositivi collegabili tra di loro, altri che s'intralciano seguendo regole e disposizione che dovrebbero essere standard ma lo sono....Al momento questi standard lo sono solo per chi li ha proposti, non si capiscono tra di loro e di consenguenza non interagiscono come dovrebbero. Non resta che aspettare e vedremo....Senza alcuna fretta, mi raccomando. Se avete appuntamenti non cancellateli o non spostateli....Tanto, secondo talune stime, i primi esempi di automazione a largo raggio degni di tale nome non ci saranno prima di 10 anni.

Alla prossima chiacchierata

N.B:L'immagine di testa è una rappresentazione di una iOT,la rete di interconnessione delle cose, presa dal web, è la copia dell'originale presente in information-age.com

Lasciate Qui i vostri Commenti:

0 commenti:

Posta un commento

Lasciate un Vostro commento nel riquadro apposito!
Grazie e al prossimo Post! 