Apple pencil - La matita Apple

Se andiamo a vedere cosa dice il Marketing Apple sulla sua matita, scopriamo che è molto abile a usare emozioni, parole e immagini per vendere l'Apple Pencil e tutti i prodotti che le sono stati affidati...Almeno così crediamo finchè non entriamo in rete e cominciamo a guardarci un po' in giro. Se cerchiamo di vedere cosa dice su di essi ci rendiamo conto che il marketing Apple è ancora più abile di quanto pensassimo. Nel caso della matita Apple, come per tutte lealtre proposte di quest'azienda, se stessa compresa, ogni volta che il marketing da segno di vita, per così dire, si formano immediatamente due schieramenti contrapposti che sono d'accordo solo su due punti: come calpestare, metaforicamente, chiunque abbia idee diverse dalle loro e come scagliarsi sull'avversario senza nemmeno attendere la fine della presentazione del prodotto nel confronto causa della loro contrapposizione.
L'Apple Pencil da parte sua, ha fatto la sua parte e oltre ad innescare le solite discussioni ha fatto in modo che il web venisse attraversato da una catena di articoli curiosi, come minimo....
Chi la critica sostiene che c'è di meglio in giro di quella penna e la concorrenza ha fatto di più e meglio, sotto certi aspetti è vero....Non è molto difficile migliorare qualcosa che non c'è...
L' Apple Pencil è una matita non una penna , come sostengono i suoi critici, con tutti quei file di configurazione e le preferenze da sistemare. Può comportarsi come una penna ma le riesce meglio fare la matita e ci riesce benissimo, se messa nelle mani giuste a quanto pare.....
Poi c'è la parte comica di questa vicenda:in tutti gli articoli di critica o di plauso della Apple Pencil e di conseguenza dell'iPad Pro, prima o poi appare sempre qualcuno che si chiede perchè Apple non si comporta come Microsoft e non fa un ibrido pure lei, un Surface Pro o un Surface Book con relativi accessori, molto simili a quelli offerti con l'iPad Pro. Apple, come già scritto più volte, ha spiegato le sue ragioni facendo intendere, a mio pare, che la concorrenza aveva trascurato le necessità dei clienti ma non quelle del proprio bilancio. La reazione dei tifosi delle soluzione ibride e della concorrenza non s'è fatta attendere. Qualche giorno dopo l'iPad Pro e i suoi accessori, la tastiera e la matita erano pieni di difette che, ovviamente, i prodotti concorrenti non avevano.
Gli articoli migliori sono quelli a favore della matita. A mio parere sono da considerare quasi epici quelli in cui si parla di usi creativi dell'Apple Pencil ripresi dai racconti fatti da MacBlog americani, non citati esplicitamente nell'articolo. Da non trascurare quelli in cui gli autori cercano di capire l'uso migliore dell'Apple Pencil e dell'iPad Pro accoppiati e questo, dall'altra parte di questo link, ne è un ottimo esempio.
Se interessa avere un'idea di cosa si dice in giro nel bene e nel male di questo aggeggio, basta inserire, "apple pencil", nel pannello di ricerca e vedere cosa si trova.
Gli articoli sono prevalentemente in lingua inglese....



Alla prossima chiacchierata....


N.B: L'immagine di testa è presa direttamente da apple.com. Rappresenta l'Apple Pencil.

Lasciate Qui i vostri Commenti:

0 commenti:

Posta un commento

Lasciate un Vostro commento nel riquadro apposito!
Grazie e al prossimo Post! 