Alla ricerca di nuovi mercati...

Quando venne presentato il primo iPod fu subito chiaro che la ragione reale di quella presentazione era fare conoscere Apple e il suo ecosistema al mondo. In caso di gradimento di quell'aggeggio MP3 l'acquisto di qualche altro dispositivo era quasi assicurato. Fu esattamente quanto avvenne nei mesi seguenti....Non era nemmeno necessario che quell'iPod venisse acquistato, spesso era sufficiente ascoltare le canzoni in esso contenute perchè scattasse la molla dell'acquisto di qualche altro dispositivo Apple.
Dopo 15 anni, Apple ha voluto riprovarci. Puntando, questa volta, sui giochi, sulla musica, sulle notizie e, soprattutto, sui giovani, quelli attorno ai 10 -13 anni o poco oltre. Hanno proposto Apple Music, Apple News, i giochi sono stati risitemati....Ed è anche stata rivista la maniera per usufruirne attraverso un dispositivo, l'Apple Touch che è stato presentato in modo che attraesse quella fascia d'età...
Ha affermato Greg Joswiak, Vice President Product Marketing Phone, iPod e iOS di Apple:
“iPod touch offre ai clienti in tutto il mondo accesso ad Apple Music,App Store e iOS, il sistema operativo mobile più evoluto al mondo, a partire da appena €239,(alla data di presentazione, NdA).Grazie ai notevoli miglioramenti apportati, come il chip A8 e la fotocamera iSight da 8 megapixel, i clienti possono accedere ad una esperienza di gioco di livello superiore, scattare foto ancora più belle e godersi la propria musica, i programmi TV e film preferiti.”
A suo tempo Apple aveva destinato quel dispositivo all'ascolto delle canzoni e, in seguito, ai giochi. Adesso c'erano anche altre ragioni per acquistarlo, anche se non aveva le capacità telefoniche dell'iPhone compensate ampiamente dal sistema di trasmissione Blue Tooth LE (low energy, basso consumo energetico) 4.1, non ha ancora nessun altro dispositivo Apple, e dalle sue caratteristiche, molto interessanti per un dispositivo di quel genere.
Ma torniamo a noi e all'Apple iPod Touch, l'iTouch come qualcuno l'ha chiamato.
Apple ha fatto qualche indagine per conto suo, prima di diffondere la notizia dell'aggiornamento e hanno scoperto che contrariamente ai loro propositi, sarebbe stato prima qualcosa di simile ad una console di giochi, poi una macchina fotografica punta-e-scatta, senza troppe pretese e, in seconda istanza, sarebbe arrivato l'uso previsto, qualcosa di simile ad lettore musicale o di notizie. L'uso non era quello previsto in sede di riprogettazione ma importava poco....L'importante era che venisse comprato dai ragazzini e da chi vedeva quell'aggeggio come un ingresso a prezzo relativamente economico al listino Apple e i sondaggi, per quello che potevano valere, prevedevano risultati di vendita interessanti dal punto di vista commerciale....Un ottimo incentivo alla commercializzazione di questa nuova versione, immediatamente notata da tutti.
Secondo qualche commentatore della rete,ci sono alcuni particolari a notare:lo schermo da 4 pollici è delle dimensioni giusti per essere stretto in una mano come quella di un ragazzino che imparerà presto ad usarlo attraverso i programmi che Apple gli mette a disposizione senza costringere nessuno a pagare i canoni mensili simili a quelli degli iPhone. Apple conta molto sulla probabilità che quei giovani utenti di iPod vorranno ancora un suo dispositivo una volta che avranno conosciuto l'ecosistema che ha saputo creare. Anche per loro.
Qualcuno ha notato l'aggiornamento alla versione 4.1 dello standard Blue Tooth e sostiene, sottovoce, che forse Apple stia pensando di usarlo in qualche modo o sta provando a sperimentarne l'uso in questo dispositivo. Qualunque sia la ragione ufficiale per cui è stato fatto. Apple non ha mai aggiornato nulla se non c'era un motivo valido per farlo. Per Lei, in primis....Vedremo....
Nel frattempo ci godiamo lo spettacolo: prima hanno provato a dire che Apple si sarebbe tenuta tutti gli iPod Touch (e anche gli Smartwatch, naturalmente....) in magazzino. O quasi...Ma non ha funzionato.
Poi hanno provato a confonderli con altri prodotti di Apple e della concorrenza o con qualunque cosa che venisse loro in mente.....Sono stati zittiti.
Infine, gli articolisti ....Visto che esaltarne i difetti, le similitudini con altri prodotti non funzionava, hanno provato con i loro pregi e le differenze rispetto ai concorrenti. Sembra che non funzioni nemmeno così....Il Keynote autunnale rimane tale e i misteri che lo circondano rimangono ancora misteriosi ed inviolabili. Come sempre, nel caso di quelli Apple. I profitti pure, rimangono estremamente profittevoli.
Nonostante il contributo dato dalla maggior parte degli analisti Apple agli articoli su quell'azienda con le loro previsioni e le risate che si possono fare leggendole anche se si è solo un po' addentro alle cose  IT.

Alla prossima chiacchierata

N.B:La foto di testa rappresenta un ipod alle prese con un ragazzino. E' una copia, leggermente ritoccata, dell'originale di appaddict.net

Lasciate Qui i vostri Commenti:

0 commenti:

Posta un commento

Lasciate un Vostro commento nel riquadro apposito!
Grazie e al prossimo Post! 