Samsung tenta di attingere dall'originalità dello SmartWatch Apple ancor prima che venga lanciato

E' vero che, dopo che si e' fatto un gran parlare del presunto progetto di uno smartwatch di Apple già dal 2010, 3 anni dopo la Samsung ha presentato  e lanciato sul mercato il suo smartwatch, il galaxygear. Ma e' anche vero che non ha convinto ne' gli utenti samsung ne' tantomeno gli utenti Apple, essendo una sorta di appendice di altri dispositivi Samsung (come il Galaxy Note per esempio) da cui dipendeva il suo funzionamento. Apple ha da tempo depositato i propri precetti per uno SmartWatch orientato alla cura del benessere del suo proprietario, in grado di tenere sotto controllo i propri paramentri vitali, battito cardiaco, pressione, quantità di moto e attività fisica o eccessi di vita sedentaria, peso e alimentazione e tanto altro, tutto racchiuso in un'apposita App il cui nome provvisorio al momento risulta essere HealthBook, in diretto collegamento ai sensori che raccoglieranno dati, quando lo desideriamo, sul nostro stile di vita.
Tale dispositivo inedito e' ormai prossimo al lancio, ma la Samsung ha deciso di "premunirsi", mettendo le mani avanti per provare ad attingere da questa linea così particolare di Apple, organizzando e proclamando un evento incentrato sulla salute e la tecnologia, per il 28 maggio, caso strano a 4 giorni dall'importante conferenza Apple del WWDC 2014 (il 2 giugno).
Questo, oltre a confermare quanto spesso la Samsung si renda ridicola nei suoi tentativi disperati di mettere "le mani avanti" rispetto alla Apple, potrebbe anche suggerirci che forse vedremo un'insperata presentazione di questo tanto atteso nuovo prodotto, l'iWatch, già il 2 giugno... E se così non fosse, la Apple dovrebbe allora far un bel pensierino su come muoversi in questo senso, visti gli avvoltoi che le girano intorno...

Fonti tratte da 9to5Mac


Lasciate Qui i vostri Commenti:

0 commenti:

Posta un commento

Lasciate un Vostro commento nel riquadro apposito!
Grazie e al prossimo Post! 