Pages

Cerca nel blog

Perchè?

Tutto è cominciato quando Apple ha deciso di rinnovare il catalogo. Sono arrivati gli iPad, il mini e gli iMac, tra le varie altre cose. La recessione c'era già, il calo della capacità di acquisto pure e per fare buon peso, nessuno si è accorto di Andy Warhol e del suo quarto d'ora di celebrità, ben mimetetizzati tra il pubblico. Nel frattempo è pure arrivato il WWDC di giugno 2019.

Nel caso degli eventi Apple di presentazione di qualsiasi cosa, spesso, non c'è bisogno di fare cose strane per farsi del buon umore e capire se è stato un successo. Basta leggere i commenti su cosa sta avvenendo in quel momento. Pù sono negativi e critici, più è probabile che sia un successo. Ovviamente, non è sempre così, ma l'astio esplicito di molti spettatori, spesso è un buon indicatore della qualità di quella presentazione e delle novità.

Ovviamente i piagnucolamenti per i costi di qualsiasi dispositivo Apple appena presentato o in corso di presentazione riempiono la rete. Sempre e comunque.  Quando non bastano per farsi i notare, i piagnucolanti estendo le loro geremiadi ai software. Visto che all'ultimo evento c'erano quasi solo quelli e tra il pubblico c'erano anche parecchi utenti della concorrenza leggere i commenti, ancora una volta, ci sono due spettacoli da vedere, uno dentro l'altro.Anche nei giorni successivi all'evento.

A questo giro ci sono state svariate novità software ed una prima presentazione del Mac Pro 2019, opportunatamente strumentalizzato, duole dirlo, da Apple. Il supporto del notevole monitor  presentato assieme allo stesso computer costa uno sproposito, senza una ragione valida e, purtroppo, senza un'alternativa valida. Al momento almeno.

Per il momento ci fermiamo qui. A presto. Prossimamente altri commenti su questo WWDC.

N.B: L'immagine di testa rappresenta la "grattugia", come è stato già ribattezzato il nuovo Mac Pro.

Posta un commento

Lasciate un Vostro commento nel riquadro apposito!
Grazie e al prossimo Post! 

My Instagram

Copyright © Apple Caffè.