Alcune note per una scelta dell'iPad più adatto alle proprie esigenze..


Se si girava per la rete fino a poco tempo fa si potevano leggere qua e là voci di un iPad economico che Apple avrebbe presentate
Pochi giorni fa gli autori di quelle voci sono stati accontentati e qualche giorno fa è arrivato quell'iPad e si è scoperto subito che le caratteristiche di cui parlava la rete erano, per lo più destinate a ritornare nell'elenco dei desiderata e dei sogni di parecchi.

Quell'iPad, l'iPad 2018 low cost, per dirla all'americana, è stato descritto in vari modi: economico, low cost, educational, adatto alle scuole o ad utenti senza grandi pretese o non interessati ad iPad professionali. Le scuole italiane e ancor di più i loro studenti, ovviamente, se si rispetta la tradizione possono già cominciare a scordarsi di trovarlo a scuola, salvo eccezioni, loro acquisti personali, delle loro famiglie e altre cose di quel genere, naturalmente.

Nessuna protezione politica che permetta acquisizioni di questi iPad 2018 educational e nessun interesse, da parte di chi può decidere, a fare sì che gli studenti di qualsiasi ordine e grado imparino qualcosa che li porti a pensare con la loro testa. Troppo pericoloso per la posizione nella gerarchia, gli introiti e i previlegi conseguenti.

Il nuovo iPad sostituisce la versione 2017, reperibile ora solo nell'usato; è dotato di tecnologia  adatti agli usi più semplici di molti utenti. In US verrà dotato di software adatto gli usi scolastici o a chi ha esigenze simili a quelle scolastiche, non troppo complesse graficamente e limitati a connessioni internet, consultazioni grafica e scrittura leggera o altri impieghi di quel genere. Per gli altri c'è l'iPad Pro.


Il nuovo supporto dell'Apple Pencil, ora fornita come accessorio anche per questo iPad 2018 low cost, ha costretto a modificare il montaggio del display che ora non sarà più riparabile ai costi dell'anno passato. Anche il processore, quello dell'iPhone 7, l' A10X, è stato aggiornato e nonostante i due core silenziati e riuscito a migliorarne le prestazioni.

Il nuovo iPad, molto simile a quello precedente e, secondo i suoi detrattori, ad un grosso iPhone 7, potrebbe non essere la scelta migliore se le prestazioni o la matita non interessano. svariate caratteristiche dell'iPad precedente sono state eliminate, altre cambiate e, come già detto, alcune sono state aggiunte. In rete si sono chiesti quali erano le differenze tra l'iPad 2018 e l'iPad 2017; le risposta, in attesa di informazioni più precise, non è stata univoca.

Se si è interessati a saperlo, magari  a causa  del desiderio di maneggiare qualcosa di aggiornato, dall'altra parte di questo collegamento ci sono tutte  le informazioni che si desidera avere per una scelta simile; si attendono nuovi pareri,  smentite e conferme dai vari blog e analisi di smontaggi alla iFixit alla ricerca della componentistica e delle tecnologie in filate all'interno di questo aggeggio Apple. Basta aspettare.
Mentre  usciva il nuovo iPad è stato presentato anche il tablet Google - Acer basato su Chrome OS e le loro caratteristiche sono state subito confrontate tra di loro.

Il risultato del confronto è stato favorevole all'iPad perchè come da tradizione Chrome OS e per ragioni che in parte potete trovare in questo articolo. Altri pareri potete cercarli, in lingua inglese, in queste pagine  reperite inserendo le parole adatte nel pannello di ricerca di Google. Altri termini potrete sceglierli a vostra discrezione e probabilmente otterrete risultati simili ai miei. Per completezza d'informazione ricordo che nel catalogo Apple c'è pure l'iPad Pro che, probabilmente verrà rinnovato entro il Keynote autunnale.



Quell'iPad le cui caratteristiche possono essere trovate nella relativa pagina web Apple è indicato per usi, a mio parere in cui prevalgono impieghi grafici e immagini rielaborate al volo, per scritture professionali o semi professionali anche attraverso l'eventuale uso della matita che Apple, come suo costume, fornisce a pagamento. Di recente si è scoperto anche la possibilità della stesura di codice e testi di vario genere per il web visto che da poco c'è un ambiente di sviluppo che accetta una vagonata di linguaggi, Kodex.
Ricordo, prima di chiudere che quel software, al momento non è possibile compilare righe di codice con iOS, nemmeno con quel software. Bisogna andare su sistemi Mac OS e impiegare il software adatto a questi usi. In caso contrario non si può fare nulla.

Per il momento ci fermiamo qui.

N.B: l'immagine di testa è l'Apple iPad Educational, Low Cost o in qualsiasi altra maniera vogliate chiamarlo. E' una copia trovata nel web dell'originale presente in thenextweb.com

Posta un commento

Lasciate un Vostro commento nel riquadro apposito!
Grazie e al prossimo Post! 

My Instagram

Copyright © Apple Caffè e PopCorn.