Gli analisti confermano: iPhone X è il dispositivo Apple più fragile di sempre

Poiché in tutti i (rari) casi in cui riporto notizie non positive su un dispositivo Apple (in particolare l'iPhone) è ormai chiaro che provoco (involontariamente) reazioni di indignazione da parte di tantissimi abituali lettori di questo blog e delle pagine social ad esso collegato, mi limiterò a riportare con il dovuto riferimento (link della fonte) la notizia diffusa, peraltro, già da svariati altri siti, senza aggiungere commenti personali: in questo caso mi sto riferendo a quanto riportato da Tom's Hardware (questo il link), e da MobiNews (questo link) che a sua volta riporta la dimostrazione in video di SquareTrade (che allego qui a fondo post). CITO: 
SquareTrade è una compagnia assicurativa americana che copre i danni accidentali allo smartphone e che effettua test di caduta e resistenza per i principali terminali top di gamma.
Nel video possiamo vedere che dopo il primo Face Down (test tradizionalmente superato indenne o quasi da tutti i modelli precedenti con chassis i metallo) l’iPhone X ha già smesso di funzionare.
La caduta laterale invece, ha portato pochi danni estetici ma notevoli danni interni all’hardware.
Se a colpire il suolo è invece il lato posteriore il pannello in vetro si rompe con perdita di frammenti, rendendo più difficile impugnarlo.
L’unico test in cui iPhone X sembra cavarsela è quello di immersione in acqua: il terminale sopravvive a 30 minuti sott’acqua alla profondità di un metro e mezzo.

Share:

0 commenti

Lasciate un Vostro commento nel riquadro apposito!
Grazie e al prossimo Post! 