Apple non capisce niente....

Come in questa opera di Escher, relatività, dove gioca con le prospettive e i punti di vista dell'osservatore, il mondo della rete che si interessa al mondo informatico ha voluto fare qualcosa si imile all'opera diMaurits Cornelis Escher, M.C. Escher, o solo Escher per il resto del mondo.Chi dovrebbe glorificare Apple, si fa per dire, la critica, chi dovrebbe criticarla ne parla bene. C'è pure chi, in funzione dei soldi che ha in cassa, per non sbagliare si posiziona da qualche parte tra questi due estremi anche se, spesso, nemmeno lui sa dov'è...
Cominciamo dal display dell'iPhone X le cui vicissitudini hanno fatto sparire quelle degli altri iphone dalla rete. Alcuni dei primi modelli avevano qualche problema ai display e qualcuno, anche tra i sostenitori dei prodotti Apple, hanno cercato di montare un "displaygate" su questo casi di iPhone difettosi. Ma non è andata loro bene perchè Displaymate li ha azzitti parlandone molto bene. Quelli hanno riprovato a cercare lo scandalo con  il "FaceIdgate" in cui si raccontava che chiunque e qualunque cosa, o quasi, potevano sbloccare l'iPhone X usando il Face ID: era sufficiente mettersi davanti all'iPhone trafficare un poco e zac! Era sbloccato. Anche in questo caso s'è saputo qual'era il trucco. Si metteva l'iPhone in modalità di apprendimento (sto semplificando) e qualunque cosa che 'somigliasse, almeno vagamente, al viso del suo proprietario lo sbloccava. Più o meno come era accaduto, qualche tempo prima con alcuni modelli della concorrenza per cui bastava mettere un'immagine del suo utente per avere accesso a qualsiasi cosa. Anche in questo caso è dovuto intervenire persino un blog Android a raccontare dell'ottima qualità del Face ID per fare tornare il silenzio. Almeno per qualche giorno. Altri blog di quel mondo hanno provato a confrontare l'ultima proposta Android con gli ultimi iPhone proposti. Non hanno potuto elogiarli troppo esplicitamente per non perdere i loro lettori. Le pagine dall'altra parte dei collegamenti, naturalmente, sono solo due dei blog della concorrenza che hanno parlato abbastanza bene di quei dispositivi Apple.  Suggerisco di seguire i collegamenti presenti in quelle pagine: portano ad articoli simili  che daranno un'idea su come almeno una parte dell'utenza dei dispositivi concorrenti vede gli iPhone. Colpisce molto notare che chi deve parlare bene di Apple fa il possibile per far intendere che in quell'azienda lavorino degli incapaci e degli incompetenti ma viene sbugiardato in maniera umiliante, talvolta, da chi dovrebbe dare loro ragione ma si guarda bene dal farlo, quando è il caso.

Per il momento ci fermiamo qui....

N.B:l'immagine di Escher all'inizio dell'articolo, presa dal mio archivio, è una copia di un'altra molto simile trovata in rete qualche tempo fa. Indica lo stato confusionale presente, talvolta in rete.

Share:

0 commenti

Lasciate un Vostro commento nel riquadro apposito!
Grazie e al prossimo Post! 