Umorismo d'inizio estate

Il caldo e l'estate post Apple Keynote non portano solo flop ma anche dimostrazioni di discreto umorismo. Non capite di cosa parlo?
La legge Quintarelli volta a colpire Apple, i suoi criteri di sicurezza e la libera concorrenza con l'imposizione di apertura dei suoi negozi online ad app terze, meglio se concorrenti alle suoe....Basta dare un'occhiata in rete per scoprire di qual'è stata la reazione e della convinzioni di questo curioso personaggio sulla stupidità che affligge gli italiani, anche quelli che lo votano, soprattutto quando vuole fare credere che l'apertura ad app terze scelta in base ai suoi criteri e non quelli Apple, sia la scelta ottimale per i suoi dispositivi e i suoi utenti di cui non sa e, a quanto sembra, non vuole sapere nulla.
Molto più creativi e, soprattutto, divertenti, sono stati il produttore di One Plus 5, il gemello diverso di iPhone 7. Ovviamente quello smartphone, già disponibile mentre scrivo, è stato spacciato per la novità nel suo mondo e gli è stata attribuita l'appartenenza alla top class anche le sue caratteristiche non vanno molto più in la di un iPhone SE. Il produttore ha pure barato spudoratamente nei test che vengono fatti per avere un 'idea almeno grossolana sulle prestazioni e delle caratteristiche dei dispositivi appena presentato. Qualcuno ha chiesto spiegazioni e la risposta la potete trovare dall'altra parte di questo collegamento. Lì potrete trovare anche il commento dell'articolista nascosto tra le righe del racconto di questa vicenda. Una sana risata e un po' di ironia sarebbero state una reazione migliore, secondo me. Dopo tutto questi "fake test" sembra che in quella parte del mondo siano usati come strumento di marketing. Quando vengono beccati reagiscono nella maniera più varia. Questo produttore ha cercato di trasformare la sua risposta in un saggio di umorismo, sicuro com'è che qualche sprovveduto crederà ciecamante a qualunque cosa  dirà.
Poi c'è Microsoft, imbattibile in certe cose. Come quando sostiene che l'iPad Pro è la reazione Apple al Surface dimenticando che, a sua volta, è la risposta all'iPad che ora è la versione classic degli iPad, per così dire e che i dispositivi Apple non sono affetti da letargia improvvisa come taluni suoi.
Come dimenticare la considerazione che ha Microsoft dei suoi clienti, sopratutto quelli a cui è destinato il Surface Laptop? In questa pagina sembra quasi che li cosideri dei deficienti. Spero sia solo un'idea mia.
Se poi volessimo fare i maligni potremmo anche ricordare che in un'intervista qualcuno della Microsoft ha detto i suoi dispositivi Mixed Reality, gli hololens o altri simili a quelli, al momento non saranno disponibili per il pubblico prima di uno o due lustri l'equivalente informatico di "mai".
Anche Google, fa la sua parte. Qualcuno ha chiesto se  Nest, l'automazione casalinga in versione Google - Alphabet, sarà compatibile con quella Apple, l'HomeKit. La risposta è stata"non ora" o qualcosa di significato analogo.
Più o meno com'è successo con i dispositivi Android di fitness a cui Google-Alphabet ha rifiutato in un primo tempo la compatibilità con i dispositivi Apple per poi concederla, tardiva e parziale solo quando c'è stata la loro quasi scomparsa dal mercato a sostituiti dalle evoluzioni di Apple Watch.

Alla prossima volta.

N.B: L'immagine di testa, presa dal mio archivio, è la sana risata da parte di quel cane di fronte ad una battuta di qualche suo amico.

Share:

0 commenti

Lasciate un Vostro commento nel riquadro apposito!
Grazie e al prossimo Post! 