Pensieri...

I dispositivi Apple, nel bene e nel male, sono sempre stati un modello a cui attingere caratteristiche, idee e tante altre cose. Qualche concorrente, però, non si è limitato a sbirciare e ad ispirarsi per poi fare per conto suo, ha copiato tutto quello che ha potuto, è finito in tribunale e ha perso o ha venduto molto meno del preventivato. Nel primo caso ritengo rientri Samsung con i suoi S8 con cui ha cercato di imitare l'iPhone uscito subito prima di lui e quello che uscirà dopo sperando che le voci che ne parlano, notoriamente non molto affidabili, azzecchino almeno qualcuna delle sue caratteristiche.
Samsung, aveva proposto il Note 7,un flop drammatico a causa delle esplosini a cui era soggetto al momento della sua apparizione sul mercato. Ne ha fatti rientrare il più possibile, li ha modificati il minimo indispensabile e li abbia rispediti sul mercato ad un prezzo più caro di quello dell'iPhone di caratteristiche simili. Pur di svuotare i magazzini delle giacenze invendute.
Dal canto suo, iPhone 7 e quello successivo, battezzato in rete iPhone 8, hanno già fatto parlare di sè abbondantemente nel primo caso, passato il momento della lista dei pregi e dei difetti, è toccato finire infettato dal malware Dok il cui autore abusava in vario modo della sua licenza Apple. Dopo qualche giorno e parecchi abusi, è stato bloccato.
Nel secondo, quello dell'ipotetico iPhone 8, si è già detto di tutto e di più: saranno tre, due, uno più due 7s, il Touch Id sarà dietro, davanti, sopra, sotto. Lo smartphone sarà grande, piccolo, entrambe le cose, metà o il doppio di quello precedente, con il posteriore e l'anteriore di vetro, la camera fotografica è orizzontale, no, è verticale, è singola, doppia, matrimoniale e così via. Ogni giorno si diffonde una nuova ipotesi le pagine si riempiono di commenti e i blog che ne parlano, di proventi pubblicitari.
Samsung? Non ha voluto essere da meno è ha fatto parlare di più dei due iPhone messi insieme. In negativo, per essere coperta di sberleffi e battutine sui nuovi difetti che caratterizzano i suoi dispositivi. Se ne scopre uno nuovo ogni giorno. Prima era il display che diventava rosso, forse per l'imbarazzo, ma non per tutti, poi c'era la batteria, la stessa del Note 7 risistemata in modo da risparmiare i soldi di progettazione e liberare i magazzini dall'invenduto. Chi ha deciso di reinserirla s'è dimenticato della compatibilità con i carica batteria Samsung già presenti in catalogo e per rimediare ha dovuto progettarne uno nuovo. Poi c'è stato il problema delle connessioni e quello dei pixel bruciati che vagano per il display; che dire del comparto fotografico che ha difficoltà ad essere usato con i commandi - scorciatoie o dei costi di riparazione? I taluni casi, pare, che le spese per la riparazione sono talmente alte che parecchi riparazioni Apple, ritenute costose, in confronto sono regalate. Qualcuno s'è guardato bene dall'ignorare la fragilità dell'S8 e i suoi riavvii compulsivi e, come se non bastasse, altri hanno iniziato a mormorare che Samsung stava preparando un S9 e tutti si sono chiesti perchè. Semplice: l'S8 ha talmente tanti difetti che l'unica cosa da fare è gettare il progetto nel cassonetto e farne uno nuovo. Quando qualcuno l'ha fatto notare l'unica risposta che ha ricevuta è stata una caterva di battutine isteriche da parte dei suoi seguaci che non sapevano più cosa dire o fare per nascondere l'imbarazzo per la caduta del loro mito. Basta usare un motore di ricerca, inserire i termini giusti e si trova tutto quello che si vuole su questi difetti, anche quelli relativi a Bixby, la Siri di Samsung, presente solo nei dispositivi venduti in Sud Corea che dice cretinate spacciandole per spiritosaggini...

Alla prossima puntata....

N.B: Lo scimpanzè meditabondo è una copia dell'originale trovato tempo fa in rete e attualmente presente nel mio archivio.

Share:

0 commenti

Lasciate un Vostro commento nel riquadro apposito!
Grazie e al prossimo Post! 