Scimmie instancabili.



Il titolo doveva essere "scimmie infinite" in omaggio al lavoro di alcuni matematici dedicato alla teoria delle probabilità e della misura. Ma in questo contesto non aveva molta importanza la loro quantità, contava solo l'instancabilità nel diffondere commenti, analisi e previsioni che prima o poi si rivelano completamente sbagliati e motivo di dubbi sulla competenza del loro autore. In omaggio al blog che ci ospita parlerò di cose del mondo Apple ma, anche in questo caso, non ha molta importanza. Se volete, considerate Apple come una metafora di quanto avviene in rete:arriva qualche notizia o qualche novità su di essa e poco dopo ci sono già una cinquantina di commenti e previsioni, scritti a caso provando, nel giro di qualche ora, in tutte le maniere possibili e immaginabili  che la teoria  della scimmia instancabile o delle scimmie infini, in cui si attesta che se si costruiscono frasi o commenti a caso, prima o poi si riesce a dire o scrivere qualcosa di sensato, ha un fondamento. Se si gira un po' per la rete si nota come quella teoria possa essere applicata a molti commenti, previsioni o interventi sempre presenti in quasi ogni discussione. Se poi si parla di cose molto desiderate e molto conosciute ma non accessibili a tutti, diventano automaticamente oggetto di critiche e giudizi poco benevoli, qualcosa di molto simile a quanto raccontato dalla favola della volpe e dell'uva, attribuita ad Esopo, disponibile in rete in varie versioni.
Applicare la teoria della scimmia instancabile ai commenti della rete, ha pure dei risvolti divertenti e ne parleremo ancora. Nel frattempo mi limito a ricordare che quando in rete  arriva il momento di confrontare qualcosa, spesso uno dei due termini perde clamorosamente il confronto. Di solito  è quello sbagliato anche sei suoi critici sono convinti del contrario e non c'è verso di fare loro cambiare d'idea e lo dimostrano con valanghe di commenti. La rete a questo punto perde la pazienza. Prova a contenerli diffondendo notizie alternative per distrarre i suoi frequentatori senza riuscirci. La rete lascia fare ancora un po' poi usa le brutte maniere e fa arrivare delle notizie che dicono l'esatto contrario da quanto affermato da loro fino a qualche istante prima facendo calare un mesto silenzio che lascia trapelare solo qualche rumore e sussurro. Fino alla prossima occasione.

Per il momento ci fermiamo qui.

N.B: L'immagine di testa, tratta da bennaker.com rappresenta,in maniera adatta ai nostri giorni, il teorema della scimmia instancabile.

Share:

0 commenti

Lasciate un Vostro commento nel riquadro apposito!
Grazie e al prossimo Post! 