Mele e altri frutti.


Ultimamente è diventato di moda lo sport del tiro al bersaglio a forma di mela. Tutti si sentono emuli di Guglielmo Tell e raccontano di essere più bravi di lui a centrare le mele. Microsoft si fa prendere la mano nei suoi racconti e se si dedica qualche minuto a leggere i suoi comunicati sembra che i suoi utenti stiano interpretando la parte dei fuggitivi in quella fuga dall'Egitto narrata dal libro dell'Esodo. Naturalmente il Mosè del caso è Microsoft, l'Egitto è Apple e, ovviamente, la similitiutdine alla schiavitù di a cui parla il libro Biblico allude a quella del MacBook.....Evidentemente parlare di quella degli iPad (Pro) che quei Surface dovevano sostituire sul mercato non è stato sufficiente o qualcosa è andato storto e si sono dovuti inventare qualcos'altro..... Bisogna dire, per onestà, che il marketing Microsoft s'è dato da fare e molti gli hanno creduto ciecamente perchè quei Surface, lidi di approdo dei nuovi transfughi se confrontati con quanto fatto da Microsoft in questi anni non sono male. Finchè non si prende in considerazione anche il sitema operativo che li anima. La novità - Surface ha colpito molto i vecchi cultori Microsoft e in massa si sono precipitati a prenotare il loto ibrido. Sì....Il Surface  fa parte di quella nuova categoria di dispositivi che cercano di essere un po' di tutto pure di conquistare clienti e le somme che isogna pagare per averli e risanare il bilancio Microsoft che mi dicono, non sia troppo in buona salute. A differenza dell'ibrido Apple che di ibrido ha solo la coniugazione tra tavoletta e tastiera, quello Microsoft cerca di essere un po' di tutto senza riuscire ad essere nulla di decente anche se pare che ultimamente sia migliorato notevolmente. Subito dopo la presentazione dei Surface c'è stato una grande richiesta di prenotare le nuove macchine e il marketing Microsoft ha festeggiato. Curiosamente nessuno ha parlato di quanto è successo dopo, quando si è saputo il periodo di consegna dei dispositivi prenotati. Chi ha potuto recedere dalla prenotazione l'ha fatto....Altri hanno cambiato di idea e sono tornati sui loro passi e quel fantomatico picco di prenotazioni è, per così dire, franato a valle facendo ricordare le difficoltà che si hanno quando si cerca di usare i dispositivi legati al mondo Microsoft appena si divaga un po' da quanto da lei stabilito, l'ha fatto sapere in giro e la reazione è stata, per usare un eufemismo, molto poco gentile e tollerante. A questo punto qualcuno ha perso la pazienza e ha rammentato pure le difficoltà, per usare un eufemismo, dell'edizione precedente di alcuni dei dispositivi appena presentati e le similitudini di funzionamento presentate come novità dalla Microsoft ma già presenti in prodotti simili  anche di classe inferiore; ogni volta che l'utente faceva certe cose sui display di questi dispositivi, essi facevano cose strane... Quando funzionavano e non si bloccavano senza una valida ragione. Poco dopo parlare di questi dispositivi non era più di moda nei blog e il silenzio e calato su di loro interrotto solo per inveire saltuariamente contro Apple e rimediare figuracce appena si scopriva che chi si scagliava contro di lei non sapeva nemmeno di cosa stava parlando (scusate....).
Prima di chiudere un paio di notizie:
Apple è passata a TSMC per i suoi processori e Samsung forse chiuderà le sue fonderie, dove vengono stampati i processori a causa della perdita delle commesse Apple che le tenevano in vita quasi da sole.
In US è stato eletto un nuovo presidente e tutti i più importanti CEO della Silicon Valley sono dovuti correre da lui appena è arrivato loro l'ordine di farlo (formalmente era un invito a incontrare il nuovo eletto). La reazione è stata la più varia: alcuni si sono salvati perchè quando è arrivato l'invito erano impegnati altrove e non potevano liberarsi, altri erano invisi al nuovo eletto e non sono nemmeno stati invitati. Gli altri non hanno potuto evitare di andarci....Suggerisco di seguire i collegamenti fino alla pagina che riporta un'immagine con Tim Cook, seduto a metà strada tra Il nuovo presidente e Elon Musk. Sembra in attesa che quell'incubo finisca. Ma nessuno sembra accorgersene tutti presi come sono nel tentativo  di convincere il nuovo Presidente a cambiare talune sue convinzioni. Inutilmente.

Alla prossima chiacchierata.

N.B:L'immagine di testa è una copia dell'originale trovato in rete ed è dedicata all'argomente principale di queste chiacchierate....Le mele di Cupertino, quelle digitali, fatte di bit e di elettroni.

Share:

0 commenti

Lasciate un Vostro commento nel riquadro apposito!
Grazie e al prossimo Post! 