Samsung Galaxy Note 7 Esplosivi: nei guai anche i dispositivi in sostituzione!

In molti sono rimasti "bruciati" (letteralmente) dai danni incredibili causati dalle batterie "esplosive" dei nuovi Galaxy Note 7, (al punto di distruggere un'intera Jeep in un caso, ma in centinaia di altri casi, appena uscito, la sua batteria ha causato danni di varie entità agli utenti Samsung): ripercussioni economiche mastodontiche a parte, l'azienda coreana ha promesso ai propri clienti di "farsi perdonare", sostituendo il prodotto con un altro dispositivo maggiormente "controllato", dopo che ha dovuto ritirare dal mercato le prime partite appena uscite di Galaxy Note 7.
Ebbene, ora che i nuovi dispositivi stanno arrivando ai vari utenti, si moltiplicano i casi di incidente anche con questa "seconda partita", al punto che anche chi si era "salvato" con il primo Note 7 ma l'ha comunque restituito su richiesta di Samsung per motivi di sicurezza, si è ritrovato con lo smartphone bruciato mentre era in carica, rovinando anche i dispositivi ad esso vicini (come il computer portatile) con conseguenze ancor più spiacevoli!
Come se non bastasse, nei casi migliori, quando la batteria di questa seconda partita non prende fuoco, ha comunque una serie di difetti segnalati dai frustratissimi malcapitati: tra quali, i più frequenti sembrano essere i cali improvvisi e immotivati di batteria, che rendono il dispositivo inutilizzabile.
Insomma, non potete prendervela con i detrattori della Samsung: a quanto pare se la sta andando proprio a cercare!

Fonti tratte da CNN

CONVERSATION

1 commenti:

  1. Beh, la prima partita di prodotti aveva un "difetto" grave e giustamente sono stati ritirati con tutto quello che ne consegue in termini di immagine per l'azienda, ma che la seconda partita, quindi controllata e testata, abbia lo stesso gravissimo problema è veramente inammissibile! Samsung, ma che ci combini?!?!

    RispondiElimina

Lasciate un Vostro commento nel riquadro apposito!
Grazie e al prossimo Post! 