Autunno in musica, con le offerte di Apple!

Quattro segnalazioni musicali per questi giorni che ci introducono all'autunno. Non c'è un vero e proprio filo conduttore tra questi 4 dischi, se non quello di una qualità mediamente discreta, a tratti più che ottima. Lo sapete, ci piace segnalare qualche disco ogni tanto, al di là di logiche più o meno commerciali o legate alle novità del momento (che poi, forse dovrebbero esistere anche le novità del passato...). Aggiungiamo anche un criterio selettivo prettamente economico; quando, nelle nostre scorribande su iTunes, notiamo buona musica a prezzi interessanti, ci piace darle un po' di visibilità. Ecco quindi i famosi "consigli per gli acquisti", tenendo presente che un disco può essere buono a prescindere dalla sua "freschezza", dalla data di uscita.


È uscito lo scorso anno. Forse non è il suo miglior disco, forse Jovanotti stesso non è tipo da miglior disco, nel senso che la sua offerta, ormai consolidata, è ben nota: pop orecchiabile, ritmo, testi che vanno bene sulla spiaggia e in camera, anche con mamma dentro. Quest'ultimo disco non tradisce le aspettative. Registrato tra l'Italia, gli Stati Uniti e la Francia, sciorina l'intero repertorio di Lorenzo, dalla ballata, all'up-tempo dal retrogusto malinconico. Nel complesso un disco dignitoso, senza alti ma anche senza bassi imbarazzanti. Di questi tempi la mediocrità, anzi la "medietà" può essere una dote. E poi in questo modo anche noi ci ricordiamo che il ragazzo, sicuramente fortunato, ha appena compiuto 50 anni... A 7,99 €.



Max Gazzè è tra i migliori cantautori italiani. Stop. Ci potremmo fermare qui e limitarci a suggerire questo disco dello scorso anno. E infatti ci fermiamo qui e vi invitiamo a concedere un ascolto a questo lavoro, per poi eventualmente valutarne l'acquisto. Gazzè è una sicurezza, col suo pop un po' troppo intelligente per sbancare sulle radio o in TV. Certo, gode di una buona visibilità, eppure da sempre rimane in quel limbo in cui la qualità delle canzoni e dei testi è accattivante e allo stesso tempo non proprio universalmente riconosciuta. Insomma, quelli un po' cattivi direbbero che è troppo bravo per avere la popolarità di... un Vasco, Jovanotti, Eros... A 9,99 €.



Cosa dire? Antologia del 2014 che raccoglie tutti i successi di Mina legati alle sue apparizioni televisive. Quindi parliamo inevitabilmente di Rai. Un viaggio nel tempo, più che nella musica. Quando la musica italiana annoverava dei giganti, quando la televisione italiana era fatta da giganti, quando il nostro paese, pur tra mille problemi, sognava in grande. I titoli di questa antologia da soli parlano più di qualsiasi parola o descrizione: Io Vivrò Senza Te, Amor Mio, Grande Grande Grande e ci possiamo fermare qui. A 8,99 € acquistate un pezzo di storia d'Italia.



Il buon Celentano prima di diventare un personaggio prigioniero di se stesso era un gigante della canzone leggera italiana. Questa antologia ripercorre i suoi inizi, quando era un giovane energico, ruspante, un po' naif e molto dirompente sulla scena musicale dell'epoca (che comunque non mancava di personaggi dirompenti, altri tempi). Molte le cover di canzoni americane e molto gusto nella loro scelta. Il Tuo Bacio è come un Rock, 24.000 Baci, Pregherò, Il Ragazzo della Via Gluck, Azzurro, Una carezza in un Pugno e tantissime altre. Con 9,99 € vi portate a casa tutto il Celentano che conta nella storia della canzone italiana. Del Celentano successivo possiamo tutti fare a meno, senza rimpianti.


Lasciate Qui i vostri Commenti:

0 commenti:

Posta un commento

Lasciate un Vostro commento nel riquadro apposito!
Grazie e al prossimo Post! 