La scelta...

Ritorno a parlare di scrittura dopo alcuni avvenimenti del mondo Apple e le reazioni che hanno suscitato in rete da me evidenziate nelle chiacchierate dall'altra parte di quei collegamenti.
Affermazioni un po' meno standard si trovano quando bisogna parlare di qualcosa un po' più complesso dello scopiazzare l'opera altrui spacciandola per propria. Quando si tratta di scrittura (....Non impaginazione, altra cosa......) di documenti e testi, l'argomento di questa chiacchierata, il primo pensiero va a Latex, soprattutto se si hanno importanti necessità da soddisfare. Questo software è disponibile in varie versioni e svariati sistemi operativi. Per quanto riguarda quelli Apple, ne esistono adatte ai dispositivi da tavolo e portatili, qualcuna per quelli mobili e svariati per l'uso online.
Il primo problema da risolvere quando si è scoperta l'esistenza di Latex (o MacLatex) è trovare la risposta alla questione: a cosa (mi) serve? Di solito viene usato in ambienti che necessitano di documenti con caratteristiche e regole particolari o, comunque, complesse e difficili da ottemperare in altro modo.
Latex è una buona scelta se si vuole predisporre un documento, con equazioni e immagini o simili,ben fatto e adeguatamente consultabile da terzi. Nel caso interessi di là di questo collegamento c'è una pagina con indicazioni su versioni di Latex per i desktop e i portatili Apple, i primi dispositivi ad usarlo; modificando leggermente i termini di ricerca è possibile trovare versioni online, ios o altre ancora.
Dall'altro estremo, c'è Text Edit, non presente in tutti i dispositivi e i sistemi operativi Apple. Il suo uso equivale a prendere un foglio per scrivere documenti molto semplici scritti quasi come annotazioni.
Quando invece le pretese ci sono e si vuole dare ai nostri scritti un minimo di leggibilità senza la complessità di Latex c'è il Markdown. E' un software nato per trasformare un testo standard in uno pseudo - html per il web e, quindi, leggibile da qualunque browser; è la soluzione adatta a chi vuole diffondere in rete testi e documenti molto più semplici di quelli elaborati da Latex. Anche Markdown come Latex, esiste in svariate varianti per usi dentro e fuori dalla rete, dispositivi e sistemi operativi.
In questa pagina di Google ci sono alcune indicazioni di base per iniziare le ricerche e documentarsi.
Più in là, al solito, basterà inserire le parole adatte nel pannello di ricerca di qualsiasi motore di ricerca per soddisfare ogni necessità infomrativa. A titolo di esempio, dall'altra parte di questo collegamento c'è  ho chiesto a Google di indicarmi almeno alcune versioni online di editor Markdown. Un editor etc...Significa che si inserisce un testo e il software, l'editor, appunto, con i comandi e le istruzioni adatte, lo trasforma in qualcos'altro. Se c'è qualcosa che non va, si corregge e si ripete la trasformazione.
Esempi di ricerca di text editor, di software per la scrittura testi, sono stati spostati in un'altra chiacchierata per non allungare eccessivamente questo articolo....
In tutti i casi, quelli trattati in questa pagina e in quelli che verranno trattati prossimamente....
Prima di scaricare qualunque software, verificare che sia compatibile con la versione del sistema operativo che avete nel dispositivo, alla difficoltà di apprendimento,conseguenza del tipo di documenti da elaborare, alla compatibilità, se è a pagamento (paid in inglese) free, gratis (non sono la stessa cosa). Verificate che le caratteristiche siano quelle che vi necessitano, se esistono versioni di prova o simili e, soprattutto, se vi siete ricordati o ricordate, ovviamente, di fare un buon backup pulito prima di installare questo software. L'installazione di prova, in teoria, bisognerebbe farla su un disco esterno, svuotato e ripulito per bene usato esclusivamente a questo scopo. Se qualcosa va male o quel software non vi piace, avete sempre un backup per ritornare alla situazione precedente....Ma non sempre la teoria diventa pratica....Soprattutto se su questi argomenti si hanno idee molto personali, strane o quantomeno curiose che possono portare a guai difficili da rimediare o compensare in qualche modo.

Per il momento ci fermiamo qui....

N.B: La nascita (e la morte) sono le uniche cose in cui la possibilità di scegliere qualcosa è ridotta al lumicino, quando c'è....Di solito.
L'immagine è una delle copie presenti nel mio archivio.Altre sono in rete e questa è da considerare una loro copia.

Lasciate Qui i vostri Commenti:

0 commenti:

Posta un commento

Lasciate un Vostro commento nel riquadro apposito!
Grazie e al prossimo Post! 