Troll, malware e altre cose di quel genere...

Nel mondo della rete si stanno evolvendo nuove specie di troll, estremamente ignoranti ed aggressivi.
Questa nuova specie è caratterizzata dal non avere la minima idea di cosa parlano quando danno addosso ai loro interlocutori, ad Apple o a chiunque sia di idea diversa dalla loro e a qualunque cosa non funzioni come hanno deciso loro.Con queste nuove specie di troll talvolta capitano delle cose strane....Magari sono bravi in qualche campo della programmazione o, più in linea generale, in qualche area informatica e sono una schifezza conclamata in tutto il resto. Non parlano quasi mai delle cose che conoscono bene e sparlano di quelle che non conoscono. Quando scrivono qualcosa che non faccia parte del campo in cui sono specializzati, sembrano affetti da qualcosa di molto simile ai problemi intellettivi e cognitivi, perchè, spesso, non riescono nemmeno a comprendere o ad assumersi la responsabilità di quanto hanno scritto fino a qualche istante prima....Da troll. In qualunque comunità entrino, quella affonda. Rimangono solo più loro e chi li applaude sempre e comunque. Qualunque cosa scrivano. Facendo venire seri dubbi sulle caratteristiche dell'identità che usano in rete.
Ma non sono i soli...Ogni tanto appaiono altri frequentatori pieni di invidia, per le figuracce obbrobriose che questi personaggi rimediano spesso e volentieri e fanno del loro meglio per imitarli e fare meglio di loro, riuscendoci perfettamente, per quanto ho potuto verificare quando sono entrato in rete e mi sono guardato attorno per vedere cosa stava succedendo.
Un esempio è un blog italiano ha parlato per primo del nuovo malware Apple bruciando sul tempo la concorrenza e sciupando il suo vantaggio con un articolo fatto da incompetenti che ha permesso agli altri blog di recuperare lo svantaggio e di sorpassarlo con la qualità dei loro articoli.
Chi passava da quelle parti poteva leggere, allibito, cose che non stavano nè in cielo,nè in terra e, magicamente, riuscivano pure a non avere alcun legame con l'articolo che le conteneva e, contemporaneamente, anche con l'argomento di cui, in teoria avrebbe dovuto parlare. Naturalmente sono arrivati quasi subito commenti che lo criticavano e quel blog s'è precipitato a sostituire l'articolo ma è servito a poco. I commenti successivi, letti in fondo all'articolo poco prima di scrivere queste righe, spesso erano talmente pieni di sciocchezze da mettere in imbarazzo qualunque lettore con un minimo di competenze informatiche e di conoscenze in campo Apple.
La notizia della figuraccia deve essersi sparsa per rete perchè i concorrenti di quel blog si sono dati da fare e ora in rete ci sono vari articoli su quest'argomento. Alcuni di essi sono dall'altra parte di questi collegamenti. Sono tutti da leggere e da usare come base per eventuali ulteriori ricerche.

Per il momento finiamo qui... La prossima volta parleremo di cosa riescono a combinare taluni produttori con idee tutte loro sui loro clienti e sulla risposta che ricevono dalla rete o da chi non è proprio soddisfatto dal trattamento ricevuto.

N.B:L'immagine di testa rappresenta....Una mela a cui è stato appena risolto un problema....Sanitario. Qualcuno ha detto Apple?

Lasciate Qui i vostri Commenti:

0 commenti:

Posta un commento

Lasciate un Vostro commento nel riquadro apposito!
Grazie e al prossimo Post! 