Quando il marketing si rivolta contro chi l'ha fatto...

C'è un sacco di gente che della vita (altrui) ha idee tutte sue ed è convinta di poter raggirare il resto del mondo come e quando vuole. Basta fare un po' di marketing creativo...
L'Huawei con la pubblicità del P9 ha voluto dare un saggio della sua capacita in tale settore costruendo le immagini della sua pubblicità in modo molto diverso da quanto ha voluto fare credere in un primo tempo, quando aveva raccontato che aveva fatto tutto con il dispositivo che stava pubblicizzando. Dopo qualche giorno in rete hanno fatto notare la similitudine di quella campagna pubblicitaria con quella Apple fatta qualche tempo prima per pubblicizzare la famiglia di iPhone appena proposta. Poi sono saltati fuori alcuni dati che hanno spinto altri frequentatori della rete a far notare che la pubblicità Huawei non era stata fatta come detto ma con delle attrezzature Canon da qualche migliaio di Euro.  La campagna pubblictaria, naturlmente, è finita malissimo e la figuraccia rimediata dalla Huawei è stata una cosa clamorosa. La giustificazione addotta per rispondere all'ironia della rete ha fatto danni ancora peggiori anche se taluni blog non hanno voluto infierire più di tanto. Altri non sono stati così generosi e l'Huawei si è vista costretta a togliere quell'immagine della rete per porre fine allo screditamento.
Un'altra azienda molto ben messa con il marketing creativo, per usare un po' di ironia, è Google....Quando decide di portare via il mercato ad Apple senza averne le capacità e i dispositivi adatti. In rete si sono sparse le notizie di uno o due smartphone e altrettanti smartwatch che dal trupudio con cui se ne è parlato, è sembrato che la loro prima missione non era quella di essere venduti ma di lasciare i corrispondenti dispositivi Apple nei magazzini. Ovviamente sono solo voci...Ma nell'ipotesi che abbiano un fondamento mi limito ad osservare che il calo dei profitti di quel gruppo, Alphabet e, forse di Google, deve aver fatto venire idee strane a qualche dirigente che ha reagito, probabilmente, molto male e le cose sono peggiorate quando quando si è saputo che i Chromebook, proposti a scuole ed aziende a prezzi bassissimi per svuotare i magazzini non hanno dato i risutati previsti. Destinati alle scrivanie dei bassi livelli gerarchici di varie aziende e a studenteschi di scuole americane, l'unica cosa che sono state capaci di fare è stata la pessima reazione che è stata notata a migli di distanza. E' calato il silenzio solo quando dall'altro sono arrivate minacce di licenziamenti o di altre gravi conseguenze se queste lamentale non cessavano immediatamente. Le ultimi voci raccontano che in Google non sanno più come riciclare quelli rimasti in magazzino.Sembra che quelle macchine, basate su Chrome OS, sono stati adattate ad usare anche programmi Android. Forse chi ha deciso di farlo è convinto di venderene qualcuno di più...
Pure Microsoft s'è data da fare in questo campo, ottenendo degli ottimi successi, a quanto pare e se mi è consentita questa ironia...Ha costretto i suoi clienti meno esperti ad aggiornare all'ultima versione di sistema operativo, bachi e falle comprese....A quelli più esperti a fatto credere di poter procrastinare l'aggiornamento premendo qua e là in un pannello che appariva sullo schermo ed era ineliminabile solo accettando l'aggiornamento anche se premendo quei bottoni si credeva di bloccarlo.
Il prossimo anno, o comunque molto presto, arriveranno gli aggiornamenti a pagamento....A prezzo Microsoft per recuperare gli introiti persi con questi aggiornamenti gratis e irrifiutabili, per dirla con un po' di ironia. Tutti gli utenti, o comunque la maggior parte di quelli che non potevano fare a meno dei prodotti Microsoft, naturalmente sono stati felicissimi di essere stati incastrati in quel modo....
La figuraccia Microsoft più divertente è stata quella rimediata dai Surface arrivati ultimamente.... Quando riuscivano ad accendersi e a funzionare. A qualche guaio è stato, nel frattempo posto rimedio ma il danno d'immagine è rimasto e non oso pensare a cosa accadrà quando arriveranno il Surface Phone e il dispositivo simile all'iMac Apple di cui si vocifera da tempo....

Oggi finisce qui...

N.B: L'immagine di testa appartiene al mio archivio. Invita a fare l'opposto di quanto descritto in questo articolo-chiacchierata.

Lasciate Qui i vostri Commenti:

0 commenti:

Posta un commento

Lasciate un Vostro commento nel riquadro apposito!
Grazie e al prossimo Post! 