Diversificare per non perdersi...


Di recente abbiamo scoperto che il mercato dei dispositivi mobili si sta chiudendo per saturazione e tale notizia riportata in vario modo e da vari blog e siti della rete ha scatenato le reazioni più varie.
Qualche produttori e molti loro clienti danno l'impressione  di non avere capito molto di cosa succede intorno a loro (chi ha detto troll, più o meno miopi, ottusi e stupidi?). I prodotti, invece che dare una scossa  al mercato per risvegliarlo l'hanno fatto sprofondare in uno stato catatonico ancora più profondo di prima. Di conseguenza, tra i produttori e chi li vende ci sono svariate aziende che stanno andando in malora, altri per sopravvivere invece che diversificare il loro catalogo, hanno deciso di ingolfare ancor di più un mercato già in saturazione per conto suo sperando che qualcuno compri le loro cose, c'è persino chi ha deciso vendere ai suoi clienti dei prodotti spacciati per nuovi dai costi adatti solo a risanare bilanci di svariate aziende a causa di politiche industriali e commerciali poco adatte ad un mercatoprossimo alla saturazione.
Qualcuno, per fortuna, ha capito cosa stava succedendo e ha deciso di diversificare il catalogo dei propri prodotti in modo che anche i propri profitti li seguissero anche se tra di essi c'è gente che ha idee tutte sue sulla diversificazione e altre che non ne hanno proprio...Di sensate.
C'è però qualcuno che preso un'altra strada rispetto agli altri...Ricordate il Think Different di tanto tempo fa? In un certo senso è tornato in auge, visto che ora quell'azienda ha svariate divisioni o reparti, se si preferisce: c'è quella automotive dedicata al mondo automobilistico (elettrico e autopilotato, nei limiti del possibile, l'Apple car o icar, per intenderci), quell'altra dedicata all'energia, ai servizi alle industrie e a chi industria non è....Sì....Apple con Apple Energy dedicata, probabilmente, alla vendita di energia rinnovabile da lei prodotta ma non usata dai suoi centri di calcolo lungo le 24 ore.
C'è la collaborazione con IBM per i servizi alle industrie e nel settore medicale...E tanto altro di cui si parlerà ancora.
Curiosamente in rete, per motivi a me oscuri, c'è sempre un sacco di gente pronta a giurare che il mondo Apple sta andando a rotoli  a causa della sua poca innovazione e....Della morte di Steve Jobs (lui sì che sapeva fare il CEO....Tim  Cook, a confronto è un dilettante, se mi consentite quest'ironia). Poi si va in certi blog e cascano le braccia a causa degli interventi di gente che non sembra rendersi conto che per parte della concorrenza  va di moda attaccarsi alla canna del gas facendo credere ai loro cultori e clienti di allontanarsene. Quando arrivano i suoi keynote appaiono commenti senza capo e coda; nell'ultimo Keynote  c'era persino gente convinta  che su quel palco parlassero della concorrenza tutte le volte che presentavano qualche nuovo software solo perchè i loro preferiti avevano presentato qualcosa di simile prima di Apple senza che gli utenti se ne fossero accorti .....A parte loro, ovviamente. Finalmente, a mezz'ora dalla fine a qualcuno di loro sono venuti i primi dubbi e sono partite le contumelie contro Apple che scopiazza dal resto del mondo.
Un'ora dopo la fine del Keynote erano ancora lì che si lamentavano......Alla fine si sono resi conto che nessuno dava più loro retta ed è calato il silenzio.
Fino alla prossima occasione.

Per ora ci fermiamo qui, poi si vedrà...

N.B: L'immagine di testa, presa da twitter (non l'originale, una sua copia, ovviamente)è il simbolo per chi non vuole stare nella massa e cerca di essere un briciolo differente rispetto agli altri.

Lasciate Qui i vostri Commenti:

0 commenti:

Posta un commento

Lasciate un Vostro commento nel riquadro apposito!
Grazie e al prossimo Post! 