....53 corbellerie...

...E non 52 o 54. Perchè? 53 è l'errore che capita di leggere sul display dell'iPhone in talune occasioni e le corbellerie sono le sciocchezze apparse in rete su questo vicenda. Ma forse è meglio che la raccontiamo per sommi capi in modo che chi legge queste righe abbia la possibilità di farsi un'idea su questa vicenda.
S'è scoperto che danneggiando il bottone del TouchID o quanto gli sta appresso....Appare sul display l'avviso di error 53 e il Touch Id ha qualche difficoltà a funzionare correttamente, per usare un eufemismo riduttivo. Quel Touch e l'iPhone si bloccano in altri termini.L'unica cosa da fare è andare ad un'assistenza ufficiale Apple, farsi fare una diagnosi spiegando cosa è successo. Se si ha fortuna lo riparano in garanzia altrimenti fanno pagare uno sproposito per risistemare tutto.
La ragione è molto semplice: qualcuno non autorizzato ha messo le mani sui componenti di quel Touch, ha fatto un pasticcio scollegandolo dal resto della sua circuitazione oppure, per così dire....Quel bottone è stato preso a martellate più o meno metaforiche. Sono le prime cose che l'addetto all'assistenza iPhone è tenuto a pensare quando si ritrova tra le mani un iPhone conciato in quel modo. Ad essere onesti, ci sono ancora alcune prove da fare, prima di decretare la morte di quel Touch ma non garantisco che funzionino: ci si collega ad un Mac o ad un PC, si verifica che la copia di iTunes a disposizione sia l'ultima, che non ci siano registrazioni di quanto fatto fino a quel momento e si fa il reset del dispositivo con la reinstallazione del sistema. Se non funziona o appare ancora la dicitura dell'Error 53....Si può provare a azzerare il registro delle impronte e si ritenta la procedura di cui s'è appena detto....
Se pure questa procedura non funziona....Si è nei guai....E se il prezzo della riparazione è troppo alto non rimane altro che cercarsi un altro iPhone e capire che il mercato dei riparatori non ufficiali forse non è stata una buona idea. Forse quella riparazione non ufficiale o quell'aggiornamento approssimativo, via OTA,forse non sono così convenienti come sembrava inizialmente.
Dopo tutto la dicitura Error 53 non è altro che un modo di avvertire l'utente che c'è qualche irregolarità di funzionamento. Per la precisione, il sistema quando avvia fa alcune verifiche tra cui quella Touch ID che deve essere perfetto altrimenti....Appare quella dicitura. Se la riparazione non viene fatta, a prescindere dai costi, da un riparatore ufficiale, quasi sicuramente ci sarà qualche disallineamento o qualche connessione difettosa e la scritta sul display di quell'Error 53 è assicurata anche se, secondo Apple quella scritta non segnala solo l'errore o un difetto presente nel dispositivio ma anche l'esistenza di un problema di sicurezza dell'utente di cui blocca il dispositivo per motivi di sicurezza anti estranei.
La rete, ovviamente, non ha perso l'occasione per dire le sue corbellerie su Apple come fa di solito in questi casi. Questa volta l'ha accusata, in un certo senso, di vivere alle spalle dei suoi utenti costringendoli a cambiare dispositivo anche quando non è necessario. Dalle stupidaggini che si leggono in rete sembra quasi che sia Apple che faccia guastare il Touch ID, in qualche modo, per vendere qualche nuovo dispositivo. La concorrenza da sempre ha sempre qualche scusa per fare gettare i suoi dispositivi appena usciti dal catalogo per farne comprare di nuovi ...Ma nessuno si lamenta....Se lo fa la Apple, ammesso che lo faccia, non va bene, perchè? Ovviamente Apple ha predisposto quell' Eroror 53 per motivi validi anche se ai suoi detrattori la cosa non piace. Il mondo Android non è minimamente interessato alla sicurezza degli utenti dei suoi dispositivi. A lui basta che i suoi dispositivi accedano alla rete, non importa in quali condizioni. I detrattori di Apple preferiscono barattare la loro sicurezza con un costo minore della riparazione o con la possibilità di fare la riparazione da sè. Hanno già dimenticato quanto l'hanno pagato, a quale è il suo mercato è destinato, cosa succedeva quando Apple non aveva messo nei suoi contratti clausole così stringenti e la ragione per cui l'ha fatto. Costoro hanno idee tutte loro sui dispositivi Apple e vorrebbero che Apple si comportasse come la concorrenza salvo poi lamentarsi quando, in qualche modo, lei li accontenta, riempiendo il catalogo di dispositivi aggiornati il minimo indispensabili per non renderli obsoleti. La concorrenza usa politiche industriale basate su logiche diverse ma in rete, fingono di ignorarlo e si lamentano. Sempre,per qualunque ragione. Ora tocca alla sicurezza dei dispositivi, domani?
Qualcuno dei concorrenti di Apple ha fatto un tentativo o due di infilare qualcosa di simile al Touch ID nei suoi dispositivi ma la sua implementazione è stata bypassata in poco tempo e ha cambiato di idea o la mascherato con altro rendendolo di fatto inutile. Ma nessuno dei detrattori Apple si ricorda di queste cose, mai...Microsoft, dal canto suo, non sembra molto interessata a questi dispositivi di sicurezza...In caso contrario come potrebbe fare a sbirciare nei dispositivi dei suoi clienti quando gli aggiorna? Apple queste cose non le fa....


Alla prossima chiacchierata...


N.B: L'immagine di testa è un altro 53. Questo porta non è l'errore omonimo Apple e ha portato un po' di buonumeore per svariate generazioni di spettatori presenti ovunque veniva proiettato. Era presente, in varie copie sul del maggiolino Herbie di Walt Disney protagonista di vari film che hanno allietato parecchi pomeriggi di
Quella è un'edizione speciale spagnola del maggiolino Herbie della Volkswagen. Presa dalla rete, è una copia, ridimensionata, dell'originale di motori.it

Lasciate Qui i vostri Commenti:

0 commenti:

Posta un commento

Lasciate un Vostro commento nel riquadro apposito!
Grazie e al prossimo Post! 