3 ottimi motivi in più per far fuori Adobe e vivere felici con Affinity! (vincendo un iPad Pro)



In questi giorni si sono sommati altri 3 ottimi motivi (rispetto a quelli elencati in passato) per abbandonare per sempre Adobe, anzi eliminarne ogni traccia dal nostro Mac, e lavorare molto meglio con l’ottima e ultra-premiata alternativa offerta dal gruppo Serif-Labs: al posto di Photoshop, l’Applicazione nata e progettata su Mac, per Mac: Affinity Photo (su Mac App Store a questo link); e al posto di Adobe Illustrator, la splendinda Affinity Designer (nel Mac App Store a questo link).
Affinity Designer, come vi abbiamo già raccontato a suo tempo, ha vinto a giogno il primo premio come miglior software per Mac al WWDC 2015.
Affinity Photo si è appena guadagnata il titolo di MIGLIOR APPLICAZIONE MAC DEL 2015.
E’ stato appena rilasciato un importante aggiornamento che integra numerose funzioni per entrambe le App, ma soprattutto, cosa importantissima per molti utenti, ora sono completamente in lingua italiana!
Inoltre con l’ultimo update, Affinity Photo ha abilitato una serie di estensioni per l’Applicazione di default Mac “Foto”, facilitando e velocizzando dunque la possibilità di ottenere effetti “speciali” modificando le immagini da dentro l’App “foto”: potrete ad esempio applicare l’effetto “liquify” (liquefazione) senza uscire dall’App foto, con estrema facilità!
Per festeggiare questi importanti eventi, per un periodo limitato entrambe le App sono offerte con il 20% di sconto nel MAc App Store, fino al 15 Dicembre.
Il prezzo è a dir poco vantaggioso: solo 39,99€ per averne la “legittima proprietà” per SEMPRE, e non da ripagare ogni mese come succede per il pacchetto Adobe.
Inutile ricordare le altre motivazioni per cui non siamo dei grandi “fan” di Adobe: per quanto sia celebre Photoshop, è diventato intollerabile il modo in cui “ingolfa” RAM e CPU del Mac (immotivatamente); per non parlare di Acrobat, Illustrator e Premiere! Se Affinity ci da’ ottime soluzioni alternative per Photoshop e Illustrator, abbiamo validissimi strumenti per rispondere anche ad Acrobat (con Anteprima, che ormai se saputa usare fa anche più cose di Acrobat) e iMovie o Final Cut Pro (per il montaggio video).
Questo, per fare solo qualche altro esempio.

Ma un ulteriore apetto interessante di questo grande successo delle App di Affinity, è che il team che le sviluppa ha deciso di festeggiare con tutti noi utenti Mac il grande traguardo raggiunto, con un contest che consente di vincere un iPad Pro: basta condividere il post di facebook che ne parla (a questo link) dopo aver messo “mi piace” alla pagina di Affinity; o in alternativa, ritwittare questo tweet (click qui). E si verrà estratti a sorte… Che ve ne pare? Tentar non nuoce, giusto?
In bocca al lupo a tutti dunque, e complimenti per l’ottimo lavoro alla Serif Labs!
Come dite? I motivi per fare a meno di Adobe a questo punto sono molto più di 3?? In effetti….

CONVERSATION

1 commenti:

  1. Grazie per l'articolo Roberta l'ho appena scaricata sul mio iMac :)

    RispondiElimina

Lasciate un Vostro commento nel riquadro apposito!
Grazie e al prossimo Post! 