Tutti (i) frutti della creatività (è un'ironia....).

In rete non ci sono solo mele, si possono trovare anche altri frutti.....Marci, talvolta...
Ogni tanto Eric Schmidt, ora Presidente Esecutivo Alphabet, per fare sapere al mondo della rete che èa ncora vivo, fa uno dei suoi apprezzamenti da cui si evince che l'unico competente di qualsiasi cosa si parli in rete è lui. Tutti gli altri sono un branco di incompetenti. L'ultima sua uscita ha avuto come argomento Apple Music. Apple, ovviamente, non ha gradito, ma è rimasta silente si è segnata tutto ni e ha aspettato. Eric Schmidt ha continuato ancora per un po' poi rendendosi conto che nessuno gli dava retta, ha smesso....
Qualche tempo dopo Google, ora filiale di Alphabet, s'è fatta avanti per rendere compatibili alcuni suoi dispositivi con quelli di Apple che non si è mostrata molto interessata.
Google ha pagato per le affermazioni fatte dal suo presidente esecutivo che dopo la morte di Steve Jobs pensava di essere il CEO Apple in pectore. In altri termini lui era convinto che mancasse solo la chiamata da Cupertino perche diventasse una cosa ufficiale ma al suo posto è stato nominato, com'è noto, Tim Cook. SteveJobs lo aveva scelto come successore quanto aveva cominciato ad avere quei problemi di salute per cui è poi morto. Eric Schmidt ci è rimasto malissimo. Non glien'è importato nulla a nessuno ed i suoi piagnucolamenti sono stati ignorati da tutti.
Molto più recentemente Ifixit, comunità di aiuto reciproco per la riparazione delle cose Apple, ha smontato un Apple TV che Apple le aveva prestato perchè ci sviluppasse qualcosa e, probabilmente, gliela restituisse intera. Ifixit ovviamente era di altra idea e Apple l'ha cacciata dalla lista degli sviluppatori e da quella dei veditori dispositivi softwre e hardware  del suo negozio online.
iFixit c'è rimasta malissimo ma per salvare la faccia ha fatto sapere in giro che poteva supplire benissimo a questa cacciata. Si sarebbe buttata sul sito mobile, già predisposto opportunatamente, e sui dispositivi Android i cui cultori, notoriamente, hanno idee tutte loro sul  software e l'hardware che hanno intenzione di usare...
Poi è toccata ad Amazon....A cacciare Apple e Google dal uso negozio online con la scusa ufficiale che costoro non accettavano di rendere compatibili i loro dispositivi con quelli Amazon. Il loro unico scopo reale, mi dicono, era portare i loro utenti a comprare nel negozio Online Amazon, visto che non c'era altro modo di vendere l'elettronica Amazon (quell'altra vende benissimo....Curioso, no?).
Tutto il resto, la compatibilità, lo scopo ufficiale per era stato creato quel software, a quanto pare, funzionava in modo molto creativo, per così dire...
Prima di chiudere.... L' anello Apple, l'Apple ring o iring, come è stato chiamato, è di nuovo tra noi....
La sua prima versione apparve qualche tempo fa....Nella mente di alcuni macblogger che sbirciando nei brevetti apple avevano scoperto questo anello. Incuriositi, si diedero da fare e appena trovarono altre informazioni le diffusero mandando in visibio tutti i loro colleghi e parecchi frequentatori dei loro blog.
Quest'anello era, in un certo senso, un'anticipazione del wearable computing. L'antesignano dell'Apple Watch. Era una specie di anello telecomando per l'Apple TV nella sua versione comprensiva di monitor o, più in generale, per qualunque cosa fosse azionabile a distanza. Venne studiato per un po' ma i risultati delusero tutti, anche il neo CEO di allora, Tim Cook che lo stroncò sbeffeggiandolo e schernendolo pubblicamente.
Ora è tornato. Solo come brevetto anche questa volta ma la scenetta s'è ripetuta: qualcuno ha riscoperto il brevetto, ha cercato informazioni e ha fatto sapere in giro e la parte della rete che si interessa nuovi prodotti Apple è tornata a speculare sul futuro di questo brevetto
Dopo tutto, a quanto sembra, è una versione in miniatura dell'Apple Watch per cui, possedendo o usando quell'aggeggio, suppongo, è come avere un Apple Watch con tutte le sue funzioni o quasi.
Vediamo quanto dura 'sta storia....

Alla prossima chiacchierata...


N.B:L'immagine della frutta fa parte del mio archivio, naturalmente è stata presa dalla rete dove ne esistono altre copie di ogni forma e dimensione.
Rappresenta i produttori, i loro prodotti e le informazioni che riversano in rete per fare concorrenza ad Apple, rappresentata, com'è noto, dalle mele...

Lasciate Qui i vostri Commenti:

0 commenti:

Posta un commento

Lasciate un Vostro commento nel riquadro apposito!
Grazie e al prossimo Post! 