Verso la terra promessa...

Gli utenti che migrano tra dispositivi e marchi ci sono sempre stati.
Sotto certi aspetti questa migrazione è una cosa fisiologica e naturale.
Usualmente la percentuale di utenti in perenne migrazione daun dispositivo all'altro è sempre variata dal 5 al 10%. Poi sono arrivati gli iPhone 6 di Apple....
Fino a quel momento si poteva passare ad un dispositivo di altro marchio per curiosità, inadeguatezza del dispositivo che non soddisfaceva più qualche necessità o la scoperta di problemi che non si voleva o non si poteva gestire.
A volte c'era pure un terza ragione per cambiare il proprio dispostivo, quella più inconfessabile. Era da qualche parte in mezzo a quelle due ed era legata, in qualche modo a quanto si dava retta alla pubblicità del dispositivo che si intendeva comperare. Ma aveva poca importanza....Si cambiava il modello e si ricominciava da capo a guardarsi intorno. Se il nuovo dispositivo era apprezzato dal gruppo sociale a cui si apparteneva e magari soddisfaceva le proprie esigenze almeno per qualche tempo, ci si sentiva rassicurati. In caso contrario si cercava da un'altra parte. L'approvazione del clan a cui si apparteneva era prioritaria. Le proprie esigenze venivano dopo, molto dopo....
Poi....Gli iPhone 6 hanno cambiato il modo di vedere le cose ed è iniziata la migrazione in massa....
Apple era la terra promessa, aveva un'assistenza e una cura del cliente degna di tale nome. Gli utenti oramai prossimi a migrare si rendevano conto che c’era una nuova opportunità altrove, i dispositivi Apple 'somigliavano in qualche modo a quelli che stavano lasciando e se ne differenziavano per una caratteristica molto importante funzionavano, sempre; se c'erano dei problemi si trovava la soluzione rimanendo degli utenti, delle persone e non solo dei clienti su cui vivere come parassiti molesti.
Attorno a quei dispositivi c'era un ecosistema e un mondo pieno di promesse e opportunità per il proprio futuro informatico....Ora si era qualcuno, non qualcosa. La spesa, se si decideva di farla, valeva lo sforzo di estrarre il portafoglio per avere il dispositivo desiderato. La cosa più importante, però....Era che a causa dell'entità di quella spesa, si era costretti a pensare se ne valeva davvero la pena di comprare un iPhone 6 prima o un 6 plus poi, se c'erano davvero le esigenze che solo Apple era in grado di soddisfare. La risposta di solito era positiva, ne valeva la pena....Anche con i modelli più economici del catalogo....
Ovviamente chi rimaneva con i dispositivi della concorrenza, Android soprattutto, non era molto contento di questa scelta e lo faceva sapere, molto rumorosamente a tutta la rete.
Spesso la risposta a queste sostituzioni di dispositivo era molto aggressiva e violenta; nessuno di loro voleva far vedere che era prigioniero senza speranza di un passato che dava sicurezza e della propria incapacità di affrontare un futuro che incuteva paura e metteva di fronte alle proprie responsabilità per le scelte fatte fino a quel momento.
Apple intanto continuava a far evolvere i suoi dispositivi.....

Alla prossima chiacchierata...

N.B: la mela morsicata dell'immagine di testa mi ricorda qualcosa, a voi no?
Come tutte le immagini presentate nei miei articoli sono tratte dalla rete. La copia che vedete è presente in qualcuno dei server di tumblr.com

Lasciate Qui i vostri Commenti:

0 commenti:

Posta un commento

Lasciate un Vostro commento nel riquadro apposito!
Grazie e al prossimo Post! 