....Qua e là in rete....

Ora che l'ultimo Keynote è stato archiviato, arrivano le prime recensioni e le prime impressioni d'uso  di quanto s'è parlato in quell'occasione. E' stato molto divertente leggerle: quasi tutte iniziano con un approccio prudente per cercare di capire cosa sono quelle novità, come funzionano e a cosa servono prima di passare al passo successivo in cui le descrivono ai loro lettori.
I recensori a questo punto, per essere certi di essere stati compresi descrivono alcune loro applicazioni scegliendo tra quelle presentate a quel Keynote e quelle legate ai brevetti di Apple.
La recensione di solito finisce, di solito, con un applauso che si sente per tutta la rete. O quasi.
I concorrenti e i loro cultori, naturalmente, non gradiscono molto queste cose e quando si rendono conto che i prodotti che avevano presentato credendo di sopravanzare da Apple sono statai lasciati indietro e sono già quasi obsoleti prima di arrivare sul mercato, non la prendono bene.
Quando realizzano la figuraccia che hanno rimediato, sembra quasi che il silenzio cali sulla rete e si sente solo più il rimore dei loro clienti che li abbandonano per dirigersi verso altri lidi.
Come se non bastasse, in rete c'è un sacco di gente che si serve di Cydia, o altri posti simili, per diffondere il loro software. Anche loro, come la concorrenza di Apple hanno provato a dare retta a quelle voci e hanno scritto qualche riga di codice che hanno presentato spacciandole per emulazioni delle novità del Keynote.  Anche in questo caso la fretta è una cattiva consigliera e l'unico risultato che riescono ad ottenere è spingere i cultori del Jailbreak a cambiare i contenuti dei loro blog.
A qualcuno però non è bastato e ha provato a fare qualche domanda ai produttori della concorrenza sui prodotti prodotti da essi presentati. La risposta ricevuta li ha fatti desistere all'istante dal fare ulteriori domande e a terminare l'intervista il più rapidamente possibile.
La sorpresa maggiore però sono stati i processori inseriti nei nuovi dispositivi, il raddoppio della memoria a disposizione per il sistema, lo strabiliante comparto fotografico e, in alcuni di loro, quello video....Inutile dire che è arrivato immediatamente il plauso della rete.
Una curiosità, prima di chiudere. Qualcuno ha fatto qualche prova sui processori degli iPhone 6S per capirne le caratteristiche e fare qualche commento sulla loro tecnologia scoprendo che sono più potenti  di qualcuno dei MacBook presenti nel catalogo Apple .
Per il momento ci fermiamo qui....

Alla prossima chiacchierata

N.B:L'immagine di testa è una rappresentazione del genere di discussioni presenti in rete.
Non sono sempre così aggorvigliate, naturalmente....
L'immagine è una delle tante presenti in rete e quella è la copia tratta da deandeluca.com

Lasciate Qui i vostri Commenti:

0 commenti:

Posta un commento

Lasciate un Vostro commento nel riquadro apposito!
Grazie e al prossimo Post! 