Apple, i suoi concorrenti e la rete

I rapporti tra Apple, i suoi concorrenti e la rete sono una cosa complicata anche quando non c'è n'è motivo ma quando Apple presenta qualcosa le discussioni ripartono da dove erano terminate la volta precedente...Apple se ne esce con un prodotto nuovo? Quasi sicuro che presto appariranno nuovi argomenti di cui discutere o usare contro chi vede le cose in maniera diversa, nuovi motivi per rimediare figuracce quando si viene colti in fallo, nuove dimostrazioni di ignoranza, nuove esplosioni di aggressità e violenza. Quando, poi è palese a tutte le parti che fingere di essere animati da vita intelligente non serve...Ci sono reazioni contrastanti:c'è chi ammette in buona fede l'errore o cerca di capire qualcosa e di giustificare il proprio intervento ma la maggior parte dei casi la replica può diventare aggressiva e violenta nessuno di questi troll (la parte violenta e aggressiva dei frequentatori della rete) ammette di essere contraddetto o di non sapere cosa dice o scrive.
In questo periodo in rete ci sono varie discussioni in atto...
Quelle principali riguardano le due esposizioni - eventi appena terminate: l'IFA e il Keynote Apple. La prima è una fiera internazionale di elettronica e prodotti elettronici di varia destinazione, il secondo, è l'evento in cui Apple presenta le sue novità, i suoi aggiornamenti e altre cose del genere.
Entrambe a quanto si è potuto vedere in rete, erano affollatissimi, pieni di gente che ascoltava conferenze, curiosava, provava (per quanto si può provare in fiere come quelle, ovviamente) i dispositivi mostrati e si guardava intorno. Entrambe sono state pubblicizzate, raccontate e mostrate in tutti i blog possibili e immaginabili.Ma solo una di quelle due ha ottenuto il suo scopo....Farsi notare. Non è stata l'IFA.
Appena è cominciato il Keynote Apple tutto il resto è sparito dal presente, dal passato e dal futuro di chi vi assisteva. Il CEO Apple, ad un certo punto ha cominciato a parlare.....Tra le critiche di buona parte degli intervenuti sicuri che nè lui e nemmeno la Apple conoscevano l'informatica e i suoi dispositivi come loro. E' stato divertente vedere che con il procedere della presentazione e delle discussioni non erano loro quelli che ne sapevano di più...
Tra le varie cose che sono state raccontate in quel Keynote, c'era l'Apple TV di quarta generazione. destinata ai giochi, con un ruolo simile alle console e alla fruizione, come le generazioni precedenti, di film, video e altre cose multimediali disponibili presso vari soggetti.
Com'è noto, i giochi sono una delle aree di mercato che ha sostenuto la rete e, spesso, chiunque vi sia stato coinvolto. Un'opportunità di cui Apple aveva solo approfittato parzialmente proponendo giochi di vario tipo nel suo negozio online e dei controller, degli strumenti per influenzare i personaggi del gioco e la sua evoluzione.
Quelli Apple, provenienti da terze parti, sono stati, abbastanza esosi e pare che ora con l'ingresso ufficiale nel mondo dei giochi ci sia qualche possibilità che diventino un po' più economici. Vedremo...
In ogni caso, di solito, la cosa più divertente di queste manifestazioni non è tanto cosa viene presentato, ma assistere alle discussioni usate per commentare la presentazione in corso.
Anche in questo caso, la rete non si è smentita...Non era ancora terminata la presentazione dell'Apple TV che già arrivavano critiche sul prezzo dei controller, sulle capacità cognitive (diciamo così....) del presentatore, della Apple e soprattutto di chi preferisce le sue cose  a quelle della concorrenza.
L'Apple TV, in questa generazione è stata attrezzata per supportare giochi e giocatori di vario tpo e genere. Secondo chi interveniva nelle discussioni in corso, però ... In Apple non avevano sbagliato completamente i criteri in base ai quali si doveva aggiornare quel dispositivo. A supporto di queste critiche venivano usate come termini di riferimento, questa o quella console concorrente, i suoi accessori di gioco e i suoi software affermando, nei momenti più favorevoli ad Apple, che quel dispositivo e Apple dovevano già essere contenti se venivano lasciati entrare nel mercato del casual game, quel genere di giochi fatti per passare qualche momento libero e a cui, di solito, non si  dedica  molto tempo durante la giornata. Di più non potevano sperare.
Inutile dire che nessuno degli intervenuti aveva mai avuto a che fare nè con l' Apple TV e nemmeno con quei dispositivi di gioco, le console, di cui vantavano una grande conoscenza. Tale ignoranza diventava palese man mano che procedeva la presentazione e quando qualcuno faceva notare che, forse, le console e l'Apple TV erano due cose diverse arrivavano le crisi di panico e farfugliamente su giochi disponibili per esse  o su altre cose che non centravano nulla con la discussione in corso.
Qaundo toccava al nuovo iPhone  con le sue novità....Tutti a dire che Android e  Windows quelle cose ce le avevano già da svariati anni....Solite domande: se ce le aveva già, perchè non lo sapeva quasi nessuno e chi lo sapeva ne faceva poltiglia tutte le volte che voleva? Senza contare che alcuni produttori hanno provato ad imitare il Touch ID e il Force Touch Apple con esiti tragicomici...O dispositivi che appena presentati  erano già vecchi di un anno.
Anche in questo caso è inutile dire che l'ironia sui dispositivi dell'anno prima più o meno malfunzionanti è stata inevitabile  e le aziende coinvolte hanno gradito pochissimo. Oltre al danno anche le beffe...
Cosa dire poi dell'iPad Pro? Personalmente, lo devo ammettere, non mi piaceva affatto avere a che fare con un simile padellone....Poi l'ha presentato Apple, aggiungendovi una tastiera e una matita adatte alla bisogna....E ho cambiato di idea...Mentre scrivo queste righe, però...Ci sto ripensando di nuovo. Aspetterò il loro arrivo sul mercato per farmi un'idea definitiva su quell'aggeggio...
Gli altri no...Oltre alle ovvie ironie di scopiazzatura del Surface Microsoft (tutta la famiglia per non sbagliarsi) e dai phablet  Android (gli smartphone con la diagonale maggiore dello schermo  più lunga di 5-6 pollici) per la pennina, sono arrivate anche quelle sui prezzi ritenuti esosi. Nessuno, s'è degnato di ricordarsi che i modelli spacciati per originali e meglio funzionanti fossero una cosa diversa dalla matita Apple, l'Apple pencil presentata nel Keynote.... Il Surface preso come termine di raffronto è dell'anno passato e  non riesce ad essere nulla di particolare, il sistema operativo quando viene installato non riesce a capire se attorno a lui c'è un portatile, uno smartphone, o qualcos'altro...Per non parlare dei pennini dei phablet asiatici presi come riferimento dagli intervenuti sono basati su principi diversi da quello Apple, fornito a richiesta con l'iPad Pro...

Alla prossima chiacchierata

N.B:La complicata figura in apertura della chiacchierata, se interessa a qualcuno o qualcuna, è un quaternione di Lorentz, la raprresentazione grafica di dei risultati di un gruppo di quattro equazioni fatte funzionare insieme per un numero di volte che può essere molto grande.

Lasciate Qui i vostri Commenti:

0 commenti:

Posta un commento

Lasciate un Vostro commento nel riquadro apposito!
Grazie e al prossimo Post! 