In italia ci facciamo sempre riconoscere, anche quando scopriamo gravi pericoli per i nostri Mac

Ciò che poteva essere un gesto apprezzabile, una scoperta utile per la sicurezza di tutti noi, si è presto trasformato in un problema peggiore di quello riscontrato in partenza, grazie alla condotta di un nostro connazionale diciottenne: questi, dopo aver scoperto una falla di sicurezza che potrebbe potenzialmente coinvolgere mac con sistemi operativi che vanno dal 10.9.5 al 10.10.5, anziché seguire il "Protocollo", che prevede di non diffondere i dettagli tecnici di tale falla a terze entità esterne all'azienda direttamente interessata, finché non viene risolta tale falla, ha diffuso proprio tali dettagli, consentendo dunque a malintenzionati di utilizzare tale strumento per danneggiare i nostri Mac, o insinuarcisi per reperire i nostri dati sensibili.
Tale individuo ha provato con l'occasione a diffondere anche un proprio strumento di protezione (patch) per questa falla, che chiama NullGuard: ma non è in realtà utilizzabile dagli utenti Apple poiché chi l'ha creato (lo stesso diciottenne) non ha un certificato come sviluppatore Apple.
E adesso? Adesso non ci resta che sperare che Apple rilasci ancora una volta un nuovo aggiornamento OS X per eliminare tale falla, e nel frattempo tenere gli occhi ben aperti.

Se volete maggiori dettagli sulla vicenda, potete consultare questa pagina della nostra fonte.


Lasciate Qui i vostri Commenti:

0 commenti:

Posta un commento

Lasciate un Vostro commento nel riquadro apposito!
Grazie e al prossimo Post! 