Apple Watch e il risveglio della concorrenza...

Tra poco Apple terrà un evento in cui presenterà i nuovi prodotti. Quasi sicuramente il protagonista sarà l'Apple Watch a cui questo blog ha dedicato un articolo in cui si narravano le anticipazioni al mondo e ai mass media che il CEO di Apple, Tim Cook, ha fatto su questo dispositivo.
Rimando al minisito dedicato All'Apple Watch qualora interessasse leggere il comunicato aziendale che lo presenta puntando sulle caratteristiche per cui è nota l'azienda di Cupertino e, naturalmente, quelle dei suoi smartwatch che ha dedicato al controllo della salute, dello stato di forma e svariate altre cose....C'è persino spazio per le funzionalità di misura del tempo.
La concorrenza, dopo l'iniziale diffidenza nei confronti di questo prodotto e del mercato a cui è destinato, ha approfittato dell'MWC di Barcellona per ufficializzare i prodotti che intende proporre come alternativi a quelli Apple. La maggior parte di loro, ad essere onesti, è un po'scarsina, ma altri si sono dati da fare e hanno proposto prodotti di maggior interesse presentando prodotti che sono una via di mezzo tra orologi con funzionalità alla Apple e un'imitazione, riuscita discretamente, degli orologi Svizzeri di tipo meccanici.
Gli Svizzeri, da parte loro, continuano a fare.....Gli Svizzeri. Alla Tag Heuer, ad esempio, hanno aspettato, con calma, una lista ragionevolmente completa delle caratteristiche dell'Apple Watch....E hanno continuato a fare come hanno sempre fatto limitandosi ad aggiungere delle funzionalità simil Apple, mostrando nei suoi confronti un atteggiamento conroverso, come minimo. Mentre scrivo il CEO di Tag Heuer, sembra avere cambiato d'idea nei confronti dell'Apple Watch che la sua azienda qualche tempo prima aveva criticato.Ora è persino disponibile ad indossarne uno, per vedere l'effetto che fa sul polso e, immagino, sui profitti della Tag Heuer.
A fare compagnia alla Tag Heuer sono arrivate, dall'Asia, LG e Huawei, che hanno fatto le loro proposte. Nel caso di LG è stato proposto l'Urbane, negli altri due casi uno smartwatch basato, credo, su Android Wear, le cui dimensioni sono, più o meno, quello dello smart watch Apple le cui dimensioni sembrano diventate uno standard.
TAG Heuer anti AppleAltri emuli dell' Apple Watch, stanno arrivando e le foto che stanno trapelando fanno tutte intravvedere dei modelli che sembrano delle pendole (svizzere, naturalmente) da polso e ho
 l'impressione che quelle dimensioni saranno presto motivo d'ironia per parecchi, in rete....
Poi, però c'è il Force touch e in rete quando si parla di questo tipo di tocco.....Smettono di ridere, cominciano a sudare freddo e a farsi venire le crisi di panico (beh.....Quasi....).
Con questa tecnologia in Apple hanno mostrato il loro senso dell'umorismo. Nessuno sa come sia fatta e come funzioni....Nemmeno in Apple.
Ad essere onesti, a Cupertino lo sanno benissimo....Alcune voci, però, sostengono che in Apple il Force Touch è considerato ancora sperimentale: per cui non si sa bene se verrà inserita nei dispositivi che verranno presentati quest'autunno.
Non è ben chiaro nemmeno quali siano gli usi di quel tocco e la presentazione dell'Apple Watch, forse, aiuterà a capire qualcosa di più...
Ci sono pure svariate maniere per rilevare la pressione e il tocco: variazioni circuitali (nel caso Apple, di tipo resistivo, penso, ma non ha molta importanza) o nei segnali percepiti da accelerometri e di altro tipo....E' tutto scritto nei brevetti che proteggono questa tecnologia...

Alla prossima chiacchierata.....

La prima immagine è una copia di quella presente in mashable.com. La seconda è la copia di una delle immagini dello smartphone Tag Heuer anti Apple; è presa da enjoyphoneblog.it ....

Lasciate Qui i vostri Commenti:

0 commenti:

Posta un commento

Lasciate un Vostro commento nel riquadro apposito!
Grazie e al prossimo Post! 