iOS 8 e OS X.X: ecco perché ci doneranno più spazio iCloud!

Premetto che in questo caso non vi stiamo riportando i soliti rumors o anticipazioni o "sentito dire": si tratta di una riflessione che non solo io sto facendo da tempo (e chi mi conosce ormai lo sa) ma anche altri "colleghi" bloggers stanno recentemente pubblicando, assolutamente in linea con il mio stesso pensiero. iCloud non può "fermarsi" così, non può restare "inchiodato" all'offerta che ormai da più di 2 anni sta proponendo ai propri utenti, poiché per come i sistemi tecnologici di questo tipo si sono evoluti in pochissimo tempo, proprio a partire dall'importantissima ispirazione avviata da Apple al lancio dell'allora iper-innovativo iCloud, un'offerta di spazio gratuito di 5GB per il backup di iPhone, iPad e iPod Touch e lo storage dati, foto ecc, NON PUO' PIU' ESSERE SODDISFACENTE, paragonato a cio' che viene offerto ormai da tanti altri servizi: per iniziare ad avere uno spazio minimamente accettabile per poter essere utilizzato con tutti i contenuti ormai condivisibili in automatico sulla "nuvola" di Apple (quali i documenti creati con le tre mitiche App di iWork: Pages, Numbers e Keynote, ma anche le "semplici" note, le immagini e le tantissime altre possibilità delle App che supportano iCloud) bisognerebbe avere almeno 15 o 20 GB (riducendo proprio al minimo possibile le nostre aspettative). 
5GB ormai sono praticamente inutilizzabili, motivo per cui io, personalmente, non ricorro più al backup via iCloud dei miei dispositivi, nonostante in linea teorica sarebbe la cosa più comoda in assoluto. Sappiamo bene che a PAGAMENTO la Apple offre anche 15, 25, 55 GB, ma se non vuol essere messa da parte dalla concorrenza, dovrebbe "aprire" ad un contenuto minimo di 15 GB l'offerta gratuita. Questo penso sia quasi fisiologico con l'arrivo di iOS 8 e OS X.X su Mac: si sa che questo grande aggiornamento dei sistemi operativi iOS e Mac, porterà con se' grandi novità anche per quanto concerne l'utilizzo delle Web App e la condivisione online dei contenuti creati dagli utenti. Con l'evoluzione di iOS e OS X e' ovvio che le Applicazioni per iPhone, iPAd e Mac diventino sempre più complesse, complete e multimediali: e questo comporta la necessita' di avere a disposizione sempre più spazio di archiviazione. Per questo ci aspettiamo un cambiamento imminente del sistema iCloud, non solo nell'offerta economica ma anche nel metodo di utilizzo, che potrebbe essere ulteriormente semplificato nella gestione personalizzata da parte di ogni utente. 
Pertanto riteniamo alquanto probabile un annuncio del genere già durante l'atteso evento del 2 Giugno, per l'apertura del WWDC 2014 di Apple. E speriamo che queste nostre aspettative non vengano tradite!




Lasciate Qui i vostri Commenti:

0 commenti:

Posta un commento

Lasciate un Vostro commento nel riquadro apposito!
Grazie e al prossimo Post! 