La prima domanda che si sono posti tutti (o quai) gli utenti più esperti di iPhone e iPad quando hanno seguito la presentazione di iOS 7 durante la conferenza internazionale al WWDC 2013 di Apple, è stata certamente: OK MA IL JAILBREAK SARA' ESEGUIBILE O NO? DOVRO' DIRE ADDIO A CYDIA? Sono in molti a non voler ancora rinunciare all'"ALTERNATIVA" all'App Store ufficiale, che consente di scaricare ed installare applicazioni e tweak (una sorta di plug in aggiuntivi, personalizzazioni e trucchi di vario genere) che non sono ancora consentiti da Apple sul sistema operativo così come viene rilasciato. Per ottenre questa possibilità (e usare dunque le risorse di Cydia) e' necessario eseguire un Jailbreak (evasione dalla prigione, in gergo anglo/americano) utilizzando dei tool, dei piccoli software che vengono di volta in volta rilasciati gratuitamente da gruppi di hacker volenterosi, talentuosi, e direi destinati a fama e successo, come e' avvenuto per molti di essi. In molti hanno temuto che un sistema operativo così diverso dai precedenti, avrebbe attuato qualche strategia di blocco per il Jailbreak, impedendolo definitivamente. E invece no!! Lo sviluppatore Ryan Petrich, creatore tra l'altro dei tweaks Activator, DietBar, FullForce, e LiveClock, ha pubblicato poche ore fa le prove del Jailbreak su iOS 7, eseguito con successo sul proprio iPod Touch. Dunque, la risposta e' SI, SI PUO' FARE: attendendo, come al solito con una certa pazienza, che vengano rilasciati i tool per eseguire il jailbreak, non sara' una missione impossibile!!

Fonti tratte da CultofMac