Finora l'unico modo per lavorare in modo professionale con Photoshop, creando disegni, illustrazioni, ritratti e quant'altro, e' stato quello di utilizzare apposite tavolette grafiche (come spiegato in questo post), collegate al Mac o PC, che permettessero di far riconoscere al software i livelli di pressione con cui viene usata la penna grafica, strumento che si trasforma in pennello, matita, china o qualsiasi altra variante atta a conferire al nostro "dipinto digitale" la forma desiderata. Le Applicazioni di questo tipo, in versione iOS, particolarmente apprezzabili iniPad, visto lo schermo più grande, sono fatte molto bene e sono comode per la loro praticita' e semplicita' di utilizzo, ma non hanno consentito finora cio' che e' necessario, appunto, per dare una forma naturale al tratto da noi utilizzato, poterlo sfumare o rendere piu' o meno intenso a seconda della pressione da noi usata disegnando o scrivendo. Ora tutto questo e' possibile, con l'aggiornamento appena rilasciato di PHOTOSHOP TOUCH (versione 1.4), che ha appunto il supporto per il riconoscimento dei livelli di pressione se usato con appositi stylus (sono supportati ottimi stylus come Jot Touch di adonit). Dunque sara' possibile conferire un tocco in piu' anche alle nostre opere "on the go" senza aspettare di raggiungere la nostra postazione professionale con computer e tavoletta grafica. In piu' questo aggiornamento porta con se' anche la compatibilita' con iPad Mini. Disponibile in AppStore.